Come controllare i sogni con il sogno lucido

In un post precedente avevo già parlato dell’esperienza extracorporea (altrimenti detta OBE) e di un ottimo metodo per indurla. Come detto precedentemente in sostanza non si tratta che di un sogno lucido: ci si rende conto di essere in un sogno, quindi si riesce a controllarlo in tutti i suoi aspetti. Una delle cose più semplici e divertenti da fare è volare, ma non è affatto l’unica. Inoltre, il sogno lucido viene felicemente usato come terapia medica in caso di soggetti che abbiano frequenti incubi notturni: se si riconosce di essere in un incubo non ci vorrà molto a trasformarlo in un bellissimo sogno.


Hai visto il film Inception con Leonardo di Caprio? A me è piaciuto molto, anche perché si focalizza su delle persone che entrano nei sogni altrui per modificare il loro carattere o estrapolare loro informazioni. Capita però che queste persone non sappiano più se si trovano nella realtà o nel sogno: per questo ognuno di loro ha un “totem”, ovvero una test che permette loro di stabilire se si trovano nella realtà oppure no. Il protagonista, per esempio, fa girare una trottola: se dopo un po’ si ferma si trova nella realtà , se continua a girare in eterno (cozzando con le basilari leggi della fisica) allora è un sogno.


Il film mischia elementi effettivamente presenti nelle teorie scientifiche sul sogno ed altri inventati di sana pianta per rendere il tutto più spettacolare, ma il passaggio che vi ho descritto qui sopra è forse la cosa più azzeccata dell’intera produzione: per sapere se sei in un sogno devi fare un test (anzi, più di uno). Il problema è che portarsi appresso una trottola non è molto pratico, e l’azione di farla girare e aspettare il responso è decisamente troppo complicata e lunga per poter essere usata efficacemente.

Quindi tieni a mente alcuni test molto più semplici: trattenere il respiro (impossibile in un sogno), perforare il palmo della mano con un dito dell’altra mano, contare il numero di dita sempre della vostra mano, leggere due volte lo stesso testo e vedere se dalla prima alla seconda lettura esso è cambiato.


Bene, questi i test (detti test della realtà) che se fatti in un sogno daranno un risultato diverso da quello che ci si può aspettare nella realtà: a questo punto acquisirai conoscenza di quello che sta avvenendo e non avrai problemi a controllarlo. Ma come è possibile ricordarsi di farlo proprio quando si sogna? Già, perché durante il sogno noi crediamo di essere nella realtà, quindi senza un metodo è inutile conoscere i test della realtà.

La riposta è semplice: fai in modo che almeno due di questi test diventino un’abitudine quando sei sveglio. Dove per “abitudine” si intende almeno una decina di volte al giorno in momenti casuali, in particolare quando succede qualcosa che esula dall’ordinario. Se hai problemi di incubi, fallo ogni volta che ti senti agitato anche solo leggermente. Dopo una settimana circa, ti assicuro che ti ricorderai di farlo anche durante un sogno.

Quindi, in soldoni, come si fa a fare un sogno lucido? Ecco i passi fondamentali:

  1. Fai i test della realtà durante il giorno, così da abituare la tua mente ad eseguirli spontaneamente;
  2. Cerca di associare ogni situazione inusuale (ovvero qualsiasi cosa che non ti capita ogni giorno) con un test della realtà;
  3. Quando sarai in un sogno, eseguirai un test della realtà che darà un risultato contrario alle leggi della fisica;
  4. Adesso hai piena consapevolezza del sogno: inizia il divertimento!

Non dimenticare che quest’esperienza può essere anche estremamente divertente: cosa fare quindi per ricordare tutti i sogni che si fanno? Le persone fanno da 5 a 7 sogni ogni notte, ma raramente si ricordano le proprie esperienze eteree; è inutile fare un sogno lucido se poi ci si dimentica tutto appena svegli. Come ho già detto nel capitolo sulle esperienze extracorporee, tieni carta e penna vicino al letto e scrivi quello che sogni appena sveglio.

Non perdere tempo ad alzarti e andare alla scrivania: tempo 10-15 secondi e la metà dei ricordi saranno già svaniti. Scrivili di getto anche se non ricordi bene tutto all’inizio (è normale) né cerca di seguire l’ordine temporale degli avvenimenti, metti su carta la prima cosa che ti viene in mente. In questo modo, riuscirai a ricordare una decina di sogni a settimana nell’arco di due mesi di esercizio.

Vuoi dormire bene? Per scoprire subito quali sono le migliori azioni che puoi fare per dormire bene ogni notte, scarica gratuitamente il mio manuale del riposo perfetto: inserisci nel box qui sotto il tuo nome e indirizzo email, potrai leggere il report gratuito fra un minuto. Scoprirai:

  • Quali sono gli errori più comuni che ti fanno dormire male.
  • Come svegliarsi al 100% senza trascinarsi dietro il sonno.
  • Come dormire di meno ed essere più riposato.
  • Come addormentarsi velocemente.
  • Gli strumenti gratuiti che puoi usare per migliorare il tuo sonno da oggi.

Inserisci il tuo nome, indirizzo email e fai click su “Scaricalo ora” nel box qui sotto per ottenere subito il tuo report: niente spam, niente pagamenti nascosti, niente trucchetti. Garantisco io. 😉

Comments

  1. Anonymous says:

    Ciao! Il tuo blog è davvero interessante! Per curiosità (se ti va di dirlo) che facoltà frequenti? Mi piacciono moltissimo gli articoli che scrivi e anche come li scrivi! Complimenti. Penso che la mente e le sue capacità non siano ancora state degnamente esplorate..
    🙂

  2. Mindcheats says:

    Grazie per il complimento. 😉 Io studio economia aziendale, niente di troppo astruso a dir la verità.

    • Io sono già  riuscita a controllare un sogno, 3 volte! È una sensazione bellissima e vorrei aggiungere una cosa, forse non lo sai ma puó succedere (o almeno, a me è capitato) che spesso senti che ti stai svegliando e ti sforzi di restare con gli occhi chiusi e continui a costruire il tuo sogno. Ma io per accogermi ho fatto in un altro modo, ho scopeto per esperienza che nei sogni (io) vedo ibianco e nero e ad un certo punto me ne sono accorta! Allora mi sono toccata il visoma non sentivo niente ed ho capito di esserein un sogno..!

      Spero di averti dato nuove informazioni, mi incuriosisce tantissimo l'idea di controllare un so e tenteró di riuscirci x la quarta volta 🙂

      • Bravo Anonimo, grazie per le informazioni! Torneranno molto utili. 🙂

        E complimenti per essere riuscito a trovare un metodo per entrare in un sogno lucido, hai un’ottima intuizione e soprattutto un grande controllo dell’ambiente orinico. In pochi hanno questa fortuna!

  3. Anonymous says:

    Incredibile! Avrei detto psicologia! E c'è gente, tra cui io, per cui economia aziendale è qualcosa di davvero astruso! ;D

  4. Mindcheats says:

    Oddio no, non mi sognerei mai di studiare psicologia in un'università italiana, ucciderebbe la mia passione e questo blog nemmeno esisterebbe! 😉

  5. Hei ciao, begli articoli. Non so se ricordi, ma mi hai anche risposto nel forum sui sogni lucidi. Volvevo semplicemente farti i complimenti per i tuoi post. 🙂
    Perchè non fai un articolo dove spieghi i veri metodi per entrare in un sogno lucido?

  6. scusa, volevo dire vari*.

  7. mastermatt117 says:

    lo sai che con i sogni si possono studiare argomenti per ricordarli più facilmente?

    • Mindcheats says:

      “Studiare” nel vero senso della parola no, perché per studiare serve un ausilio esterno che, nel sogno, ovviamente non si può avere. E’ stato ipotizzato che si possa allenare la routine, ovvero una serie di movimenti ripetitivi che, con il tempo, si impara ad eseguire più velocemente grazie alla pratica. Ma tutto ciò non ha ancora una dimostrazione scientifica da quanto ne so, quindi preferisco lasciare che ogni lettore decida se credere a questa ipotesi oppure no. 😉

      • Io mi ricordo che quando ero piccola, alle elementari, dopo essere stata ripresa in modo particolarmente severo dalla maestra per non aver studiato le tabelline, tornata a casa non l‘ho fatto comunque (ero una bimba piuttosto vivace, e stare a casa a studiare non era un “gioco“ che amavo fare) , ho solo dato una letta prima di dormire. Durante quella stessa notte ho sognato di essere su un palco scenico davanti a tutta la scuola, con dietro la mia professoressa che mi diceva di ripetere le tabelline Io cominciavo a farlo e ogni volta che sbagliavo mi faceva ricominciare da capo e tutto il pubblico rideva. Risultato? Il giorno dopo mi sono svegliata che sapevo quelle dannate tabelline a memoria e le ho sbattute in faccia alla maestra appena arrivata a scuola. xD

        • Significa che le tabelline le sapevi già, nel sogno non si possono imparare cose nuove. 😉

        • Sebbene siano passati due anni da questo post, desidero contribuire anche con una mia esperienza vissuta da bambina intorno ai 9 anni.

          Con un amichetto, cercavo di imparare ad andare in bicicletta, ma cadevo sempre e …..
          Una notte sognai di riuscire a stare in sella – bene il giorno dopo, con grande soddisfazione dell’amichetto, ero riuscita a stare davvero in sella!

          Stessa cosa accadde quando mi stavo preparando a un esame di cui ero stata rimandata, la notte sognai di rispondere alle domande e muovermi con sicurezza. Il giorno dopo (senza camomilla!), superai brillantemente quell’esame!

          Non cito altre esperienze, per non dilungarmi. Sostengo che per qualcuno funziona davvero; non so se dipende dal grado di sensibilità o altro.

          • Angio, molte persone prima di una prova si visualizzano vincenti e trovano così la carica per avere successo, probabilmente ogni tanto fai una cosa simile in sogno 🙂

  8. stefano says:

    io non faccio piu’ sogni da un po’ di tempo 🙁 mah. Tu cosa ne pensi??

    • Mindcheats says:

      Dipende, stai usando il metodo per ricordare i sogni descritto dall’articolo? Se sì da quanto? Dopo molti esperimenti quella tecnica è risultata essere la migliore in assoluto, basta solo un po’ di impegno e in breve ricorderai almeno un sogno a notte. 🙂

  9. Isaisaisa says:

    Io mi accorgo benissomo,quando e’ un sogno lucido..ora hl imparato a controllarlo meglio. Pero’ ad esempio oggi volevo vedere una persona che sta a roma. E non sono riuscita a farlo apparire. Son dovuta andare all aereoporto e prendere l’aereo . e prima a prwndere il bus per arrivare in aereoporto. Siccome nel sogno stesso sono coscente che dura poco e che qualsiasi rumore all esterno mi svegli cercavo di far presto. Ma poi arrivata in aereoporto mi sono svegliata. Per il resto ries,o a fare quello che voglio e faccio fare alla gente quello che voglio

    • Mindcheats says:

      Quindi sei una sognatrice lucida naturale? Non sai quanto ti invidio! 😉

      Visto che non hai problemi a fare sogni lucidi, con l’esperienza continuerai a migliorare. Hai individuato la strada giusta: se non riesci a fare qualcosa significa che è ancora troppo distante dalla realtà perché la mente non opponga resistenza, quindi devi provare a ricondurre tutto ad una situazione più plausibile; in questo caso, prendere l’aereo. Puoi fare questo procedimento anche velocemente, basta immaginarsi per qualche secondo le scene più importanti del viaggio. Se ancora non riesci potresti avere dei blocchi psicologici di qualche tipo (causati da un’emozione forte associata a questa persona, probabilmente), ma questo è un altro discorso.

      • Volevo chiederti e possibile continuare diverse volte lo stesso sogno sapendo che e un sogno ma continuando ogni notte come se fossero giorni di realtà dove ogni giorno cambia qualcosa ma continua il sogno??

  10. Isaisaisa says:

    La distanza purtroppo mi frega. Non riesco mai a trovarmi in un posto senza andarci o a piedi in macchina ecc.. Pero’ ce di buono che sw ho bisogno tipo di una macchina o moto di solito e’ sempre li sotto i miei occhi. Ma dimmi di tue esperienze di sogni lucidi

  11. Isaisaisa says:

    E poi volevo sapere cosa tutto puoi fare col sogno lucido? Cose particolari intendo

    • Mindcheats says:

      La mia esperienza con i sogni lucidi non è molto vasta: ho provato qualche esperimento l’anno scorso, poi mi sono dedicato prevalentemente al sonno polifasico. Li ho usati principalmente per evitare gli incubi (comunque piuttosto rari) e per divertirmi qualche volta durante la notte, ad esempio per volare o solo per poter dire “riesco a controllare i sogni”.

      Ho fatto però qualche esperimento e soprattutto ne ho letti di molti altri su internet (in italiano e inglese): quello che tutti consigliano è di fare pratica e cercare sempre di fare cose nuove, in questo modo si espandono i propri orizzonti. Con la giusta concentrazione, sono sicuro che riuscirai anche tu a cambiare ambientazione. Per avere più informazioni, ti consiglio questo forum. 😉

  12. joevifu says:

    ciao,complimenti per il blog, molte volte mentre sogno non riesco a prenderne il controllo e mi lascio trascinare dalla storia ma vorrei riuscire a destreggiare meglio i miei sogni,hai consigli da darmi?

    • Mindcheats says:

      Ciao Joevifu e grazie. 🙂

      Stai usando la tecnica dell’articolo? Può volerci un po’ di tempo prima di prendere confidenza con il metodo, quindi continua a fare gli esercizi diurni e non mollare. 😉

  13. Landing says:

    Buon pomeriggio
    Ho letto l’articolo,molto interessante,c’è dell’incredibile in questo articolo,dal semplice fatto che non pensavo che qualcuno studiasse la psiche da questo punto di vista.
    Le voglio porgere alcune domande,non le interpreti come arroganza,o test.
    E possibile avere dei dejavu?
    E possibile avere dei sogni,che poi con una distanza di tempo si realizzino?
    E possibile prendere pieno controllo dei sogni anche altrui?

    Esiste una realtà di quello che le ho chiesto?non ho interesse alcuno di leggere teorie,”si mah forse”sono interessato a risposte concrete.
    Un saluto

    • Mindcheats says:

      Cosa intendi per dejavu nel sogno?

      Per quanto riguarda le altre due domande, invece, la scienza ci dice che è impossibile avere sogni premonitori, stessa cosa per controllare i sogni altrui. I fenomeni che potrebbero apparire correlati al sogno hanno invece altre ragioni:

      – Spesso si sogna quello che si vuole, o comunque quello a cui si pensa durante il giorno. Ma se ho un pensiero fisso nella mente, allora è più facile che esso si realizzi (è scientificamente provato che chi si sente ottimista è più fortunato, ad esempio). Ma non è il sogno a far avverare quella situazione.
      – Stando vicino ad una persona che sogna la si influenza fisicamente, il fisico influenza la mente e la mente influenza il sogno. Così si può avere la falsa impressione di poter controllare i sogni altrui.

      Spero di aver risposto a queste due domande, fammi sapere per la terza. 😉

      • landing says:

        se ci basiamo sulla scienza,o meglio su quello che hanno realizzato o studiato secondo un mio punto di vista non è completo, dejavu è inteso ciò che vedi nel sogno e poi vedi nella realtà

        • Mindcheats says:

          Beh se andiamo oltre a quello che la scienza ci dice, allora qualsiasi cosa diventa possibile. Io tendo ad escludere tutto quello che la scienza ha detto essere impossibile e non plausibile. Poi ovvio, la scienza non dà tutte le risposte (un esempio lampante è quello dei sogni), però riesce comunque a mettere certi paletti secondo me importanti. 😉

      • Io sempre riesco a sognare cosa accadrà sommariamente il giorno dopo! come è possibile?

        Luca

  14. Landing says:

    Prendere pieno controllo di un sogno è realizzabile?infrangere quelle barriere…un metodo per oltrepassare quel confine o almeno avvicinarsi…
    Per lei l’esempio del dejavu come avviene?
    C’è chi può dedurne teorie interessanti,come vite vissute,oppure,calcoli della mente umana,% più alta che può manifestarsi alla notte invece che nel giorno.

    • Mindcheats says:

      Per il dejavu allora, lo ritengo un fenomeno simile a quello di vedere realizzato un sogno nel futuro: può succedere, ma non è il sogno che modifica il futuro né lo prevedono. Il che è anche logico, se ci pensi:
      – Se i sogni alterassero il futuro, significa che le altre persone sarebbero anch’esse alterate. E pensare che qualcuno può influenzare le mie decisioni, anche quelle importanti, mentre dorme, non mi va proprio a genio. 😉
      – Se i sogni prevedessero il futuro, significa che il futuro è già scritto e che esiste un destino immutabile al quale non ci possiamo sottrarre. Altra idea che non mi va proprio a genio.

      Cosa ne pensi?

  15. Landing says:

    Penso che lo studio su l’onironautica sia da approfondire maggiormente 😉
    Se posso darle del “tu”
    Non penso che i sogni possano alterare,la stabilità,l’equilibrio della realtà che viviamo ogni giorno,che influiscano secondo mè è importante,non credo che il nostro destino sia già tracciato,non credo nel destino immutabile,credo che la % del cervello che noi non utilizziamo di giorno,possà manifestarsi alla notte,e nella fase rem che si manifesta,secondo me..
    Se una persona fà un sogno alla notte dove vede parzialmente il suo futuro,ma in questo sogno le cose non sono reali,perchè il nostro cervello alla fine e come un pc avanzato che legge e rilegge,scrive le informazioni che raccogliamo,ed elabora una costruzione parziale ma forse più vicina e reale del nostro avvenire,potrei pensare che non sia vero,se 2 persone fanno il medesimo sogno,non posso subito pensare ad una coincidenza,e comincio ad interessarmi seriamente.

    Il cervello secondo mè può fare cose che noi non potremmo mai capire ancora con la tecnologia,seppur avanzata,che abbiamo ora…

    • Mindcheats says:

      Certo la scienza ancora non è in grado di spiegare i sogni, ma continuo a pensare che vi sia comunque una linea che separa possibile da impossibile. Che i sogni abbiano un legame con la realtà è certo ed è stato anche dimostrato, ma che possano alterarla è un altro discorso. 😉

      Poi naturalmente possiamo tutti avere le nostre opinioni! In attesa che la scienza, un giorno, dia risposta a queste nostre domande…

  16. Edoardo Santi says:

    Scusa che mi potresti fare una breve sintesi sugli esercizi da fare per controllare i sogni? Non riesco mai a sognare ció che voglio anche si ci penso tanto prima di addormentarmi… Come faccio ?? Grazie e bel blog!

    • Mindcheats says:

      Ciao Edoardo, il tuo commento mi ha dato lo spunto per creare uno schema riassuntivo all’interno dell’articolo. 😉 Te lo ripropongo qui:

      1 – Fai i test della realtà durante il giorno, così da abituare la tua mente ad eseguirli spontaneamente;
      2 – Cerca di associare ogni situazione inusuale (ovvero qualsiasi cosa che non ti capita ogni giorno) con un test della realtà;
      3 – Quando sarai in un sogno, eseguirai un test della realtà che darà un risultato contrario alle leggi della fisica;
      4 – Adesso hai piena consapevolezza del sogno: inizia il divertimento!

      A questo punto potrai cambiare a piacimento l’argomento del sogno, se vuoi. Ricorda però che cambiamenti troppo drastici richiedono un po’ di allenamento (all’inizio farai fatica oppure ti sveglierai).

      Fammi sapere se hai altre domande. 🙂

  17. Edoardo Santi says:

    No però c’è un problema! NON RIESCO NEMMENO A SOGNARE E IL MIO CERVELLO È OFF quando dormo non sogno nemmeno ed è come se fosse un’altro mondo il sogno… Quello che ho imparato nella vita reale non c’è mai stato come un’altra testa… Come facciooo ? Sai da quanto cavolo di tempo voglio comandare i sogni? Saranno 5 anni e se tu tiiscissi a farmi sognare ció che voglio te ne sarei molto grato… 🙂

    • Mindcheats says:

      Allora Edoardo, partendo dalla considerazione che tutti sognano più volte a notte e l’unico ostacolo è ricordare i sogni, ti propongo altri trucchetti:

      – Quando vai a dormire, concentrati sul fatto che hai deciso categoricamente di ricordarti almeno un sogno questa notte. Questo ti aiuterà a rimanere focalizzato;
      – Metti un post-it sulla sveglia o sul posto dove guardi appena apri gli occhi, scrivendoci sopra “cos’hai sognato oggi?” In questo modo riuscirai a concentrarti fin da subito: ricorda che in pochi secondi di veglia hai già perso molte informazioni del sogno che hai appena fatto;
      – Dormi adeguatamente: meno si dorme, e meno si ricordano i sogni;
      – Pensa a qualcosa di grande valore emotivo prima d’addormentarti, come una forte emozione (possibilmente positiva), così il sogno che farai sarà più vivido e lo ricorderai con più facilità.

      Fammi sapere come ti trovi. 😉

  18. Edoardo Santi says:

    mi sono solo ricordato un pezzetto del sogno e non riuscivo a controllarloooo

    • Mindcheats says:

      È comunque un ottimo primo passo! 😀 Per sognare lucido ci vuole un po’ di tempo e di esercizio, ma se non demordi ce la farai entro breve.

  19. Edoardo Santi says:

    Demordi xD?

  20. Edoardo Santi says:

    Almeno c’era la ragazza che mi piace nel sogno xD

  21. Edoardo Santi says:

    Ma quello succede spesso e poi mi ricordo solo 4 secondi di sogno ma io voglio riuscire a controllare non a farmi controllare

    • Mindcheats says:

      Se ti ricordi 4 secondi, allora scrivi quei 4 secondi con la tecnica spiegata nell’articolo. A parte che la maggior parte delle volte scoprirai di ricordarti più di quello che pensi, anche l’abilità di tenere a mente i sogni va allenata. 😛

  22. Edoardo Santi says:

    Anzi mi sa Che era pure la realtá quindi non mi ricordo beanche che ho sognato 😛

  23. ma scusate ,una volta che capisci di essere in un sogno…. non ti svegli???

    • Mindcheats says:

      All’inizio capita spesso, sì, l’emozione di poter controllare un sogno ti fa svegliare. Una semplice tecnica per evitarlo è quella di… Girare su te stesso! Nel sogno, naturalmente. Non so bene il perché, ma funziona alla grande. Appena capisci di essere in un sogno, fai velocemente qualche piroetta sul posto e difficilmente ti sveglierai.

  24. Edoardo Santi says:

    Ahahhahahahah davvero che ficata girare? xD sembra strano ma se dici che funziona…comunque questi sogni non li tiesco proproa controllare mi Sto arrivando! Che qualcuno puó e qualcun’altro no perchè molte persone dicono che è una cavolata ma almolti altri che si puó fare che ne pensi?

  25. Edoardo Santi says:

    Volevo dire mi sa non sto arrivando era la correzzione automatica

    • Mindcheats says:

      Io l’ho fatto, quindi una cavolata di sicuro non è.

      Per il resto, se mi dici qual è il tuo problema specifico cerco di darti una mano. In generale il metodo dell’articolo funziona. 😉

  26. Edoardo Santi says:

    Forse vado a letto a mezzanotte e gioco 2 ore alla play…Faccio sport solo due volte alla settimana. O sono questi i motivi o non so che dire

    • Mindcheats says:

      Lo stile di vita non influenza se non in minima parte il ricordo dei sogni, dubito che sia quello. E comunque, non mi sembra il caso di modificare le tue abitudini per ricordare quello che sogni. 😉 Ti basterà fare un po’ di pratica, nulla di impossibile.

  27. Edoardo Santi says:

    Ma nell’altro blog dici di fare sport! E andare a letto presto O.o

    • Mindcheats says:

      Sì, faccio sport e vado a dormire fra mezzanotte e l’una circa. Se noti delle contraddizioni con qualche articolo scritto l’anno scorso, è normale: io cambio abitudini molto velocemente. 😛

  28. MarcoMasini93 says:

    Che figata Inception ! Ma quali sono le teorie inventate di sana pianta e quali quelle scientifiche?

  29. Edoardo Santi says:

    Ahahahah vabbè ce rinuncio mindcheast

  30. Ciao, mi piace come hai parlato del sogno lucido, questo è un argomento troppo sottovalutato!
    Io non sono naturale, purtroppo, quindi devo darci dentro con le tecniche per poter avere risultati. Di solito i SL sono soddisfacenti, e mi incitano a continuare nelle tecniche, però se non ne faccio da un po’ di tempo, viene a mancarmi la motivazione! Hai qualche consiglio per ritrovarla? 🙂

    • Stefano says:

      Sul blog mi sono occupato più volte di motivazione, ad esempio nel mio articolo sulla tecnica di spezzettare gli obiettivi o 5 metodi per mantenere le buone abitudini.

      Ma il tuo problema è diverso, perché la mancanza di motivazione deriva (immagino) dalla noia. Ti dirò, qui anche io sto ancora cercando una soluzione efficace. Praticamente tutto quello che scrivo viene dall’esperienza personale, ma in questo specifico argomento mi trovo in difficoltà. Sono una persona che cambia spesso abitudini e preferenze: sono fatto così, mi piaccio così, ma sento il dispiacere di non aver mai portato a termine qualcosa di grande (Mindcheats, spero, sarà il primo grande progetto ad aver successo).

      Quello che ho notato fino ad ora è che spesso prendersi una pausa può aiutare. Non sei più in vena di fare qualcosa? Non farlo. Nessuno ti obbliga a fare sogni lucidi, e comunque non aiuteranno la tua crescita personale. Sono divertenti, ti permettono di scoprire molto sul fantastico mondo dei sogni, ma poco altro. Mentre ti prendi questa pausa di riflessione, cerca l’ispirazione da qualche altra parte.

      Puoi ad esempio andare su sognilucidi.it, un ottimo portale sull’argomento, e scambiare quattro chiacchere con gli altri utenti. Oppure, e questo secondo me funziona bene, rivivi le emozioni che provavi una volta. Chiudi gli occhi, e immagina di essere lì nel passato quando stavi iniziando a fare i primi sogni lucidi. Che cosa provavi? Quanto era alta la tua motivazione?

      Ad esempio io ho iniziato a scrivere il mio romanzo 9 anni fa, questa è la terza volta che lo riscrivo e mi sono preso delle pause anche di 6 mesi, ma non demorderò mai! 😉

      Se poi hai un’idea migliore, fammelo sapere che mi interessa. 😛

  31. E’ da un po’ che seguo Mindcheats ma questa è la prima volta che commento (lo so, lo so, non è una cosa positiva per chi scrive, d’ora in poi cercherò di commentare più spesso!) 🙂
    Da quando ho letto il tuo articolo sui sogni lucidi mi sono messa anima e corpo per cercare di riuscirci…
    fino ad ora mi è capitato -che io ricordi- solo una volta di fare un sogno lucido “naturale”… quell’esperienza mi è sempre rimasta impressa e avrei sempre voluto riprovarla, ma non credevo fosse possibile farlo a comando, e mea culpa non avevo mai fatto ricerche a riguardo.
    Leggere il tuo articolo è stato a dir poco illuminante xD
    Sto provando un po’ per volta a rendere automatici i test per la realtà, e stanotte per la prima volta ne ho fatto uno nel sogno e mi sono contata sei dita 😛 Solo che poi per l’emozione del momento mi sono svegliata ahahah spero di aver più fortuna in queste notti 😀
    Tra l’altro questa cosa mi aiuta anche contro la mia insonnia cronica, dato che ora ho una buona ragione per volermi addormentare! 😛
    Insomma, complimenti vivissimi per il blog, leggerlo è sempre un piacere!

    • Stefano says:

      Grazie Dema, dai che ce la fai a fare un vero sogno lucido! 😉 Una volta resi automatici i test della realtà, il più è fatto. Se non vuoi svegliarti per l’emozione, ti consiglio di iniziare a girare su te stessa per qualche secondo.

      Se hai problemi ad addormentarti invece, consiglio il fantastico manuale del riposo perfetto!

      P.S. Fan del Giappone, vedo? 😉

  32. Anonimo says:

    Scusa ma per quanto tempo ti devi allenare?
    No perché è un Po che provo ma nn riesco a controllare niente

    • Stefano says:

      Dipende, c’è chi riesce ad avere un sogno lucido dopo un giorno e chi dopo due settimane. Per avere un termine preciso, diciamo che se entro un mese non hai nessun segno di sogno lucido allora puoi iniziare a pensare che, forse, hai sbagliato qualcosa ad applicare la tecnica. 😉

      • Anonimo says:

        Ok grz anche perché questa cosa mi sembra interessante e mi dispiacerebbe perdermela

        • Stefano says:

          Molto interessante e soprattutto molto divertente Anonimo, confermo. Fammi sapere i tuoi progressi! 😉

          • Anonimo says:

            Sai per la prima volta stanotte mi sono contato le dita e indovina erano 7 poi pero dall emozione mi sono svegliato peccato

          • Stefano says:

            Complimenti! Allora sei a buon punto, con il tempo riuscirai a non svegliarti più. Prova a girare su te stesso, aiuta molto in questi casi. 🙂

  33. è da due settimane circa che facci i test della realtà, ma ancora non ho fatto un sogno lucido

  34. normali

    • Stefano says:

      Allora probabilmente è perché non fai abbastanza test: ti ricordi di farne almeno una decina al giorno? Se sì, allora la tua mente non è ancora abbastanza focalizzata. Leggi articoli sul sogno lucido e parlane con chi conosci: più tempo pensi a questo fenomeno, e più avrai possibilità di sperimentarlo.

  35. Ciao Stefano,
    innanzi tutto volevo ringraziarti per l’articolo e soprattutto per il tuo gran sito che diventa sempre più interessante.

    In secondo luogo volevo condividere con te e con gli altri lettori la mia esperienza con i sogni lucidi. Premetto che ci sono volute 3 settimane prima di avere il primo sogno lucido ed è durato si e no qualche minuto, il lato positivo è che nelle tre settimane precedenti non ho dovuto fare un grande sforzo per avere un risultato.

    Praticamente si trattava di fare un test della realtà ogni tanto durante la giornata, io penso di avere fatti in media 5-6 al giorno, in particolare, bisogna assolutamente fare un test della realtà quando ci si trova in una situazione strana, quando succede qualcosa fuori dall’ordinario, anche se si è certi di essere svegli, bisogna farlo.

    Un altro aspetto importante che ho notato è che nei sogni i test della realtà spesso ingannano, quindi quando ci si trova in una situazione strana, è sempre meglio fare diversi test della realtà, come guardarsi diverse volte la mano e contare le dita. Inoltre nei sogni non si ha sempre la capacità di contare, questo almeno è quello che ho notato io.

    L’ultimo consiglio è di provare, magari il fine settimana, a svegliarsi presto la mattina e riaddormentarsi 5-10 minuti dopo, se si sogna nell’ultima fase REM il sogno durerà di più e avrete molte più possibilità di fare un test della realta. Ho sperimentato personalmente e ci sono riuscito, dopo circa 5 minuti di sogno (tra l’altro, irreale da far paura) mi sono detto:”Ma questo non può essere reale!” ho fatto un test della realta e niente, mi sono guardato intorno e mi sono detto che stavo per forza sognando, ho fatto un altro test ed è riuscito!
    Mi sono goduto un sogno lucido che sarà durato un’ oretta buona 😀

    Spero che possa esserti stato utile, e ancora complimenti per il sito! Ciao 😀

    • Stefano says:

      Grazie mille Davide! Se ti va di espandere un po’ il tuo commento e renderlo più completo, sarei felice di pubblicarlo sul sito principale come articolo. Così la tua esperienza non si perderà fra altri 65 commenti. Che ne dici? 🙂

  36. Sono assolutamente d’accordo, te lo mando via mail?

  37. Ciao, Stefano 🙂
    La motivazione è tornata da sé perché mi sono ritrovata a fare ben tre sogni lucidi questo mese (il 6, il 10 e il 14), quindi sto riprendendo con le tecniche senza problemi 😀
    Io ho fatto il mio primo SL a 9 anni, e l’avevo dimenticato finché qualche anno fa non mi è ricapitato. Allora ho cercato meglio su internet e mi sono imbattuta nelle tecniche. Ho cominciato a provarle e hanno dato risultati dopo 3 giorni, regalandomi ben due sogni lucidi nella stessa notte! (il 10/11/2010) Da allora è passato circa un anno e mezzo e i SL sono continuati tra alti e bassi (in alcuni mesi ne ho avuti 4, in altri neanche uno) e in tutti sono stati 26, da quando ho cominciato con le tecniche.
    Li registro in un quadernetto in cui segno data, orario del risveglio, giorno della settimana, orario nel quale avevo impostato la sveglia. In questo modo posso rendermi conto dei periodi più produttivi, degli orari più comuni ecc. creandomi una vera e propria tabella che uso come statistica personale.
    (ho anche un diario dei sogni lucidi online, se qualcuno volesse leggerli, ma prima di scrivere l’indirizzo chiedo a Stefano se è d’accordo XD)
    C’è poi un quadernetto a parte in cui registro tutti i sogni che riesco a ricordare, prima ancora di alzarmi dal letto, che è fondamentale per ricordarsi i lucidi fatti nel mezzo della notte oppure quelli che sfociano in un non-lucido, quindi senza risveglio immediato).
    Continuate a provare, non ve ne pentirete, giuro 😉

    • Stefano says:

      Ti faccio i miei complimenti Ilaria, non è da tutti tenere un quaderno così dettagliato e costante nel corso del tempo! Come vedi la costanza premia. 😉

      Metti pure il link al tuo blog, nessun problema. Anzi, visto che sei un’esperta nel campo, se vuoi puoi scrivere un articolo vero e proprio che verrà pubblicato sul sito (con un link per il tuo blog alla fine). Che ne pensi? 🙂

      • Sai, i sogni lucidi (e anche i sogni in generale) sono una vera e propria passione per me, e tenere il quaderno non mi pesa affatto.

        Il mio diario dei sogni lucidi online non è un blog, in realtà (ma ora che ci penso potrei crearne uno, è un’ottima idea). Si tratta di un topic all’interno di un forum 🙂 il link è questo: http://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=2313

        Per quanto riguarda l’articolo, sarei felice di scriverne uno, ma non credo di esserne capace, ahimé!

        • Stefano says:

          Me lo metto nei segnalibri il tuo topic. 🙂

          Tranquilla che scrivere un articolo non è poi così difficile. Quando scrivi con passione si arriva a 1000 parole in men che non si dica.

  38. Sono arrivato a leggere questa pagina, dopo aver sfogliato i metodi per addormentarsi in una notte ormai passata insonne, in particolare per colpa di una forte tosse.
    Sul controllo dei sogni ci sono arrivato con un mio sistema: quando provavo a leggere e non vi riuscivo, allora vuol dire che stavo sognando (avevo imparato questa cosa in un episodio del mitico cartone animato di Batman dove il cappellaio matto crea a Bruce un mondo perfetto, nel quale lui capisce di essere in un sogno perchè legge, e negli articoli di giornale non c’è scritto nulla, solo lettere confuse, e la spiegazione è che si legge con un emisfero del cervello, mentre si sogna con un altro).
    Anche la simulazione dell’esperienza extracorporea mi è capitata involontariamente, e ripetutamente, in maniera fra l’altro fastidiosa (ero convinto di alzarmi, con la sveglia che veniva posticipata automaticamente di un quarto d’ora alla volta – ora ho capito che questo mio svegliarmi e posticiparla, creava involontariamente questo sistema).
    In rare occasioni invece, non mi vergogno di dire che ho avuto esperienze completamente diverse: l’incontro con mio angelo custode.
    Tante altre volte ho creduto di incontrarlo, sognandolo, ma non era vero.
    Come distinguere l’esperienza? Nel sogno con l’angelo custode la situazione era surreale, le mie domande non ricevevano risposta e la situazione era bruscamente troncata improvvisamente.
    Nell’incontro reale (che è avvenuto più di una volta, e in alcuni casi in momenti in cui mi sono trovato svenuto per via di incidenti o situazioni in cui il mio fisico era al limite, ma anche durante normali dormite) l’angelo rispondeva con cose che non potevo sapere, che ricordavo alla perfezione appena sveglio, e soprattutto, mi fornì come prova che non stavo sognando un articolo di giornale, che lessi interamente, e che uscì su un quotidiano il giorno seguente. La prova è che mi recai sul presto dall’edicolante e
    Premetto che sono un astronomo oltre che un regista (dream factory – immagino il nome ti potrebbe piacere! ) e che sono peggio di San Tommaso nel cercare verifiche. Ci sono voluti anni prima che io credessi di non essermi suggestionato o di non aver preso un abbaglio.
    Il brutto è che esistono anche degli altri tipi di fenomeni che ho verificato: presenze oscure, o forse semplicemente scherzose, talvolta si divertono a svegliarti di soprassalto appena ti stai per addormentare, anche con scossoni forti. La sensazione è simile a quella della caduta dalle scale in un sogno, ma anche qui come distinguerla? Semplice: mi sono guardato allo specchio perchè continuavo a sentire male e avevo un livido sulla fronte, non potevo essermelo fatto contro il cuscino in posizione supina.

    • Aggiungo una cosa: quando nei sogni provo a fare cose particolari, come salti altissimi, voli, capriole all’indietro ecc… mi sento impedito nel farli, cosa può essere?
      Si è meno interessante di tutto il resto di cui ho parlato, ma mi incuriosisce la cosa.

  39. Oddio proprio oggi ho sognato ben 4 volte in meno di un’ora di alzarmi per andare a scuola.Dopo il terzo sogno ho avuto il terrore di sognare in eterno la stessa cosa e quindi ho provato a tenermi sveglio ma si sono riaddormentato (anche se è stata una delle poche volte in cui avevo dormito come si deve).Spero di non rivivere quell’ora di terrore D:

  40. secondo te tramite la tecnica del sogno lucido è possibile rivivere momenti della propria vita?
    magari fatti che non ci ricordiamo, oppure trovare qualcosa che si è perso
    ( ad esempio io non trovo più un’autoradio che ho riposto da qualche parte…ma non mi ricordo dove)

  41. Edoardo Santi says:

    Hei mind te ricordi di me ??? XD bo mi eri venuto in memte e colevo dirti che coi sogni sto ancora messo maluccio … Mi ricordo solo poco e qualche volta succede quel poco anche se… Un po piú spesso si un anno fa

    • Stefano says:

      Sì mi ricordo di te, ci siamo scambiati mille messaggi qui sopra. XD Ti ricordi di scrivere i sogni in un quaderno appena li fai?

  42. Edoardo Santi says:

    Ehm… Siiiii come no xD no mi scordo pure quello mo me li so messi sul comodino 🙂 oggi voglio riuscire a controllare quel sognoooo xD bella speriamo in bene ahahah

  43. Giuliano says:

    Ciao, davvero un bel blog! I miei più sinceri complimenti.
    A me è capitato di controllare un sogno molti anni fa, ero in una sorta di stato di dormi-veglia. Che dire, è stato fantastico, puoi fare tutto quello che vuoi, sei invincibile praticamente! Non mi ricordo se però vedevo il mio corpo come se fossi un’altra persona dietro (stile video giochi per capirci meglio) oppure normalmente..
    È stata un’esperienza che ho provato a rifare ma con cattivi risultati, ma grazie al tuo articolo ho più possibilità di successo 😉
    L’unico mio problema è che non ricordo i sogni anche da appena sveglio, c’è qualche metodo che conosci?
    Grazie e ancora complimenti, hai fatto proprio un bel lavoro!

    • Stefano says:

      Ciao Giuliano, per ricordarti i sogni puoi usare la tecnica del diario del sonno: tieni quaderno e penna vicino al letto, e appena ti svegli ricordantodi un sogno lo scrivi immediatamente. E per immediatamente intendo prima di alzarti e andare alla scrivania! Il 50% di un sogno viene dimenticato entro i primi 5 minuti, scrivere aiuta a fissare il ricordo. Più tardi nella giornata riscrivilo in “bella” cercando di aggiungere altri dettagli.

      Con questa tecnica c’è chi è arrivato a ricordare 10 sogni a settimana.

  44. Sono l’unico che si domanda se, forse, fare questi sogni lucidi non sia esattamente ciò di cui il nostro cervello abbia bisogno e invece siano piuttosto dannosi per la nostra salute? Mi spiego: secondo Freud il sogno è il metodo attraverso cui la mente umana dà sfogo ai desideri inconsci del proprio io. Il sogno, perciò, è l’appagamento di un desiderio di cui non siamo consciamente a conoscenza.

    Fare un sogno lucido significa far entrare nei propri sogni, sempre come dice Freud, il super-io. Senza dilungarmi, il super-io è quel livello di personalità superficiale composto da ciò che si è assimilato durante la vita (in particolare durante la prima gioventù) come leggi, divieti, la morale, e così via. Insomma, tutto ciò che la società e le persone che ci circondano ci hanno insegnato. Come tu spesso insegni, non tutto quello che ci viene detto è vero, è giusto, è reale. I tuoi articoli sui meccanismi pubblicitari, per esempio!

    Quindi, facendo ciò, facendo entrare la parte superficiale di noi stessi nel sogno, quella influenzata, quella che non rappresenta veramente chi siamo, non si rende la funziona stessa del sogno inutile? Il sogno (se lucido) non diventa solo che un passatempo divertente ma fondamentalmente dannoso se ripetuto nel tempo come lo possono essere le montagne russe?

    • Stefano says:

      Le teorie di Freud, soprattutto quelle sui sogni, sono ormai ampiamente superate dalla moderna psicologia e neurologia. Non è stata mai avanzata nessuna perplessità sulla sicurezza del sogno lucido. 😉

      Anzi esistono rari casi di sognatori lucidi naturali, ossia che riescono a controllare i sogni senza bisogno di alcun tipo di allenamento. E sono persone senza alcun tipo di problema.

      • Buono a sapersi! Sono rimasto un po’ indietro (un po’ – 100 anni). Mi informerò sulle novità! Grazie dell’informazione. 🙂

        • Stefano says:

          Il problema è che queste novità sono spesso raccolte in mattoni molto spessi e molto difficili da leggere, quindi a tuo rischio e pericolo. 😛

  45. Edoardo Santi says:

    Ciao Ste volevo dirti che dopo la prima volta che ho cantrollato il sogno non ci riesco più!!! E io credo ( se si puó fare ) che io invece di fare il sogno e
    Controllarlo …. Ho sognato di poter sognare a comandarlo non so se mi capisci xD dimmi se è possibile perchè mi sembra moooolto strana sta cosa

    • Stefano says:

      È normale, all’inizio si fa un po’ più fatica. Ma tu continua a provare e diventerà sempre più facile. 😉

  46. Edoardo Santi says:

    Ho un idea dato che tu dici di fare pratica dimmi la tua giornata di come ti addormenti e cosa fai la mattina grazie .

    • Stefano says:

      Credo di addormentarmi come tutti gli esseri umani: con la testa sul cuscino. 😛

      La mattina faccio di tutto, è il momento più produttivo della giornata e non voglio sprecarlo. Principalmente in questo periodo curo Mindcheats, visto che i vari progetti che sto portando avanti mi portano via parecchio tempo. Oppure leggo, che male non fa!

  47. Io di solito mi mordo il dorso della mano e se non fa male è un sogno….e di solito negli incubi mi diverto a sfogare le piu inquietanti manie di grandezza….onnipotenza….non sempre però basta la cognizione del sogno a renderlo governabile occorre verificare lo stato del sogno stesso…quanto questo sia profondo…se lo è troppo…non riesco a modificarlo…solitamente gli ultimi 10 minuti di sogno sono controllabili…e durano qualche ora mentre si sogna…..la mente viaggia veramente molto piu velocemente se non è vincolata dalle leggi imposte dal corpo….ma la potenza della mente si calcola anche da un altro fattore…il numero di persone che si riescono a concepire…la nostra mente riesce ad interloquire con piu individui dei quali non conosciamo le risposte che ci forniranno…le affermazioni che faranno…possiamo parlare con loro senza sapere cosa ci risponderanno pur essendo la nostra stessa mente a crearle…la cosa piu bella è che un solo cervello è in grado di gestire piu persone diverse contemporaneamente con opinioni anche diverse dalle nostre pur mantenendo la coscienza di esistere e di essere…talvolta anche la totale lucidità…la cosa peggiore è svegliarsi…

    • Stefano says:

      Le tue parole mi hanno fatto venire voglia di riprovare un sogno lucido! 😛

      È un fantastico modo per capire di più sulla nostra mente, su quello che è in grado di fare. E di divertirsi nello stesso tempo.

      Tu hai usato il metodo che propongo nell’articolo o un altro?

  48. Glanmiao says:

    Salve questa è la prima volta che mi capita di leggere una pagina sul sogno lucido è ho riletto molte volte questa pagina, di recente ho scoperto questo tipo di sogno, è da un po’ di tempo che non riesco a ricordare i sogni che faccio perciò sarà molto difficile fare questo, quindi vorrei un consiglio che mi aiuti ad affrontare il mio problema!
    Grazie ed arrivederci!!

    • Stefano says:

      Ciao Gianmiao, ricordare i sogni è semplice anche se richiede tempo e costanza. Tieni carta e penna sempre accanto al letto quando dormi, in modo da poterli raggiungere senza doverti alzare. Appena ti svegli e ricordi una frazione di sonno, scrivila subito. E per subito intendo prima di alzarti dal letto! Dopo 60 secondi hai già dimenticato buona parte del sogno, e la tecnica non è efficace. Scrivi tutto quello che ti ricordi, anche in ordine sparso, basta che scrivi più che puoi.

      In questo modo allenerai la mente a ricordare i sogni. 🙂

      Buona fortuna con il sogno lucido, è un’esperienza bellissima!

  49. Ciao, a me capita ogni tanto di fare un “serie” di sogni lucidi.
    Ad esempio qualche giorno fa ho fatto 3 o 4 sogni lucidi consecutivamente.
    Però mi accorgo di essere in un sogno lucido solo dopo un bel po’…
    Quando me ne accorgo sono tanto felice che il cuore inizia a battere fortemente e io per non svegliarmi devo “combattere” con la parte che si sta svgliando… Il più delle volte perdo, ma riesco comunque a fare qualcosa di divertente.

  50. Francesco says:

    Ciao Stefano. Io ho provato, qualche anno fa, a fare un sogno lucido. Ho usato la tecnica dell’orologio, controllavo l’ora nella vita reale e se variava significava che stavo sognando. Una volta lo feci anche nel sogno. Prima di addormentarmi mi ricordavo continuamente di controllare l’ora. Il sogno inizia, e sono in un taxi, con affianco a me una persona. Controllo l’ora e vedo segnate le 23.00 la ricontrollo e trovo un’orario diverso. Allora capisco di essere in un sogno, ma non diventa lucido, anzi si trasforma in un incubo. Da allora ho avuto paura di fare dei sogni lucidi e non ho piu provato per 3 anni. Oggi voglio riprovarci, ed è da ieri che ci provo. Io uso la tenica del test della realtà, perchè ho paura che quella del rilassamento possa provocarmi una paralisi notturna ( ne ho gia avute due terrificanti, e non voglio averne una terza). Quello che volevo sapere inanzi tutto è se i sogni lucidi possono trasformarsi in paralisi notturne, perche se fosse cosi ci rinuncerei, in quanto un OBE è un esperienza terrificante. Oggi mi sono annotato sul cellulare, circa due minuti dopo essermi svegliato ( ecco la maggior parte dei ricordi sono andati a farsi benedire.) ho annotato i ricordi del sogno sul cellulare, non avendo carta e penna a disposizione, volevo chiederti funziona anche cosi? O devo comprare per forza un diario? E infine volevo chiederti, se in un sogno lucido voglio materializzare una sedia davanti a me, cosa devo fare, pensarla e basta?
    Cordiali saluti Francesco.
    PS. Blog fantastico

    • Stefano says:

      Ciao Francesco, la paralisi notturna è una conseguenza naturale della fase REM, è un meccanismo protettivo del corpo che inibisce i muscoli e ti impedisce movimenti involontari mentre sogni. Si verificano solo nelle OBE, se provi l’altra tecnica di sogno lucido non avrai problemi.

      Se stato sfortunato nel tuo unico sogno “lucido”! Più vai avanti e fai pratica, e meno c’è la possibilità (comunque sempre remota) di avere incubi.

      Anche usare un cellulare va bene. Finché scrivi il sogno, puoi usare quello che vuoi. Ma se ti svegli a notte fonda e ti metti ad usare il cellulare, potresti metterci di più a riaddormentarti.

      Per materializzare una sedia basta “decidere” di materializzarla. Non so bene come spiegartelo, perché è una sensazione strana. In un sogno lucido non provi le stesse cose che provi nella realtà, è un mondo totalmente diverso. L’unico modo per saperlo è provare.

      • sono una sognatrice lucida naturale! ormai sono 2 anni che vado sulla mia isola, e ho il pieno controllo di cio’ che faccio, cio’ che voglio, e come gestire la mia isola, in tutto e per tutto, e devo dire che andare a dormire per me è un enorme piacere.. ci sono riuscita involontariamente a capire che ero nel sogno, lavandomi le mani in un bagno, dunque un altro piccolo trucco è TOCCARE L’ACQUA!

        • Stefano says:

          Che fortuna Chiara! Non sai quanto ti invidio. 😛 Cosa preferisci fare all’interno di un sogno lucido?

  51. Edoardo Santi says:

    Cioa mind volevo dirti che in queste ultime tre settimane circa riesco sempre a ricordarmi il sogno… Che è buono ma l’altro ieri ero riuscito a rendermene conto in un sogno non ricordo molto ora ma quando mi ero svgliato si .
    Non mi ricordo dove ero ma ero riuscito a capire che era un sogno perche mi mordevo la mano, mi tiravo il lobo dell’orecchio e non sentivo niente.
    Nel sogno c’era un casino tremendo no si capiva un… Era ilCAOS totale il mio cervello andava in fumo, peró mentre cercavo di fare quello che mi pareva non ci riuscivo.. PROPRIO A FARE NIENTE! Perchè io se capisco che sto in un sogno dovrei riuscire a comandarlo no? Forse era per il casino che c’era bhoo aiutami tu stefano xD grazie ciao.

    • Stefano says:

      Le prime volte fai fatica a controllare il sogno, anche se acquisti consapevolezza. Ancora una volta, la chiave è l’esperienza: continua a provare e migliorerai. 😉

  52. Domanda ambiziosa: secondo il tuo parere, durante il sonno si possono simulare gli effetti di marijana e LSD?

    • Con l’esperienza, entro un certo limite, forse sì. Ma la mente tende a ricreare nel sogno lo stato fisico del corpo. È per questo che non puoi trattenere il respiro in un sogno lucido. No ho mai sentito di nessuno che ci ha provato, ma… ricorda che la mente non può simulare un’esperienza che non ha mai provato.:P

  53. Caro Stefano,
    ti voglio raccontare la mia esperienza con i sogni lucidi. Ne ho sentito parlare in un forum qualche anno fa e mi hanno attratto fin da subito. C’è stato un periodo dove ho desiderato di fare sogni lucidi e li facevo inconsapevolmente. Adesso non ci riesco e credo proprio che proverò ad utilizzare i test della realtà. Domandona: sono un sognatore lucido naturale?
    Altra cosa :ho sentito in giro che i sogni luci annullano la funzione del sogno, ossia quella del riposo e di non abusarne se non ci si vuole svegliare stanchi al mattino. E’ vero?
    Grazie in anticipo,
    Mattia

    • Se ne facevi senza usare tecniche particolari eri un sognatore lucido naturale, sì. Ora non ne fai più, quindi non lo sei più. 😛

      Non è vero che i sogni lucidi annullano l’effetto della fase REM, altrimenti i sognatori lucidi naturali più
      “avanzati”, che fanno sogni lucidi più volte a notte, come farebbero a sopravvivere? 🙂

      • Altra domanda (lo so, sono uno scocciatore curioso :D): io ho desiderato vivere negli anni ’60 in America. Con i sogni lucidi potrei vivere una “vita” (anche se in realtà è un sogno) che non ho vissuto?
        Altre due domande e la smetto: quanto può durare al massimo un sogno lucido? Tenendo conto di stabilizzarlo ogni “tot” di tempo? Con un forte allenamento si possono fare sogni lucidi tutte le notti?
        Un saluto (e scusa per lo tzunami di domande)
        Mattia

        • L’ambientazione la scegli tu in un sogno lucido, anche gli anni ’60 in USA (ma ricorda che non puoi creare ricordi nel sogno, quindi devi già sapere com’era quell’epoca). Il tempo invece è relativo: lo scorrere dei minuti è percepito diversamente in un sogno lucido, e non è lineare. Non è facile da spiegare, devi provarlo sulla tua pelle.

          E infine sì, puoi fare sogni lucidi tutte le notti. Anzi, ne puoi fare più di uno a notte, visto che fai un sogno ogni 90 minuti da addormentato. Il problema non è farli, ma ricordarli quando ti svegli.

  54. Complimenti per il sito davvero molto bello.Grazie per questo articolo mi hai aperto un mondo che già avevo scoperto quando ero piccolo ma che non mi sapevo spiegare quello dei sogni lucidi. Ieri per la seconda volta(dopo che mi era capitato all'eta di 12 anni circa) ho fatto un sogno lucido, sono stato sveglio quasi tutta la notte pensando di farlo, ho sperimentato la fase R.E.M da sveglio gli occhi mi giravano in una maniera impressionante(con le palpebre chiuse naturalmente).Ci sono riuscito cercando di sfruttare il sonno polifasico, aprendo gli occhi alle 4 (dopo essermi coricato all'1) ma non riuscendo ad alzarmi per la troppa stanchezza gli ho chiusi di nuovo e questa volta sono crollato nel sonno ed  ho sognato!

    Ps: Credo di averne fatto più di uno infatti ho vaghi ricordi ma ne ricordo uno in particolare con i minimi dettagli grazie mille!!!

    • Il sonno polifasico crea naturalmente le condizioni necessarie per il sogno lucido, quindi può capitare che queste due tecniche si sovrappongano. A me non è capitato, ma posso capirti se mi dici che per te è stato così.

      Hai intenzione di continuare con il polifasico?

      • Si ci riproverò anche se è molto difficile perchè mi sento troppo stanco ogni volta che mi sveglio a quell’ora, non riesco a fare proprio nulla…

        • Bene, il metodo è fatto apposta per stancarti il più possibile, più sei stanco e più è facile fare un sogno lucido. Ma non troppo (ecco perché devi stare sveglio una mezz’ora), altrimenti ti addormenti troppo velocemente. 😉

  55. sono del parere che ci sia il metodo per controllare i sogni involontari,e ci sono riuscito,purtroppo non è sempre ma e random,ho notato anche che se prims riuscivo a ricordare tutti i miei sogni lucidi e non,ora faccio fatics

    • Certo che si può, ma serve pratica e costanza. Io quando ho lasciato un po’ andare i test della realtà non sono più riuscito a fare sogni lucidi.

  56. Bell’articolo, io ti posso dire che quasi sempre mi rendo conto di essere in un sogno, e quando succede prendo il controllo di tutto, accade tutto ciò che voglio io, qualsiasi cosa mi viene in mente succede, il fatto è che me ne rendo conto spontaneamente di essere all’interno del sogno, non ho bisogno di fare test della realtà, spero di essersi stato utile

  57. L’idea di controllare un sogno mi affascina!
    é quello che ho sempre voluto fare!
    Mi eserciterò finchè non riuscirò a controllarli del tutto! 😀
    P.S. Questo articolo è stupendo!

    • Grazie Alberto. 🙂

      Di contro non dimenticarti di scaricare il manuale del riposo perfetto, è indispensabile saper dormire bene per avere dei sogni lucidi che non disturbano il sonno normale.

  58. grazie….sei un grande…..io ci proverò e spero di riuscirci.Grazie!!!

  59. dopo aver letto questo testo, alla notte sono riuscito a controllare i miei primi 2 sogni

  60. Anonimo says:

    Cioè…voglio dire…io una volta ci sono riuscito e ho avuto un senso di soddisfazione…..peró dopo un poco uno non si scoccia???(è una domanda seria…non retorica)

    • Stefano says:

      C’è chi lo fa da anni e ancora si diverte, immagino di no. Io non l’ho praticato così a lungo quindi non ti so dire per esperienza diretta.

  61. Confesso che mi piacerebbe molto poter controllare un sogno o vari sogni. A me una volta è capitato qualcosa di diverso, avevo lavorato la mattina dalle ore 6 alle ore 14, tornato a casa stanco, ho riposato. A me piace andare in palestra e quel giorno sarei dovuto andarci ed allenare la schiena, precisamente i dorsali. Durante il riposino ho sognato che ero in palestra ed allenavo proprio i dorsali, sentivo il dolore e svegliandomi il dolore lo percepivo ancora come se mi fossi allenato davvero, sapreste darmi una risposta?

    • Forse hai dormito in una posizione sbagliata, i muscoli si sono intorpiditi e l’autosuggestione ha fatto il resto. L’altra opzione è che i muscoli si sono effettivamente contratti per rispondere al sogno, ma è una cosa molto rara.

  62. Ciao 🙂 Ho letto l’articolo, è interessantissimo, ho provato ad avere un sogno lucido ma , niente da fare! Sono mesi che ci provo, anche se mi riconosco il alcuni sintomi del non dormire bene… Ebbene ti vorrei proporre qualche domanda su questo argomento se non ti dispiace! 🙂
    – E’ risaputo che dormire regolarmente aiuta a passare al meglio la giornate, ma io so di dormire male ma è da un po’ che provo a dormire regolarmemte, in orario e mi sveglio dopo 7 – 8 ore di sonno , Bastano circa 8 ore per fare diciamo una buona dormita?
    – Nei sogni si possono rivivere vecchi momenti? Cioè si può sognare qualcosa che ci è successa in passato che non ci ricordiamo?
    – Ultimamente ho fatto 3 sogni nella quale eseguo uno dei metodi per riconoscere se ci si trova all’interno di un sogno e cioè: contare le dita della mano, Ma tutte e tre volte me ne sono contate 5, dicendo anche i nomi delle dita stesse, pollice , indice ecc… e gridavo letteralmente : So che questo è un sogno lucido! Ero sicuro che fossero dei sogni lucidi ma contare le dita non funzionava e provavo ad immaginare di cambiare le strutture cioè: far muovere oggetti, a far cambiare forma a qualsiasi oggetto, anche ai palazzi! Senza avere risultati… Dopo, una volta sveglio, ho avuto la certezza di aver sognato tutto ma il mio sogno è come non volesse farsi controllare… Il bello è che quando non sono consapevole o meglio quando non voglio avere un sogno lucido quello che penso quello accade… Ad esempio: quello che penso quello succede, quel che vorrei che dicessero le persone quello dicono ecc , e una volta sveglio sono consapevole che controllavo il mio sogno ma quando cisono dentro non riesco a prendere il comando! Scusami per il commento un po’ lungghetto , ma volevo sapere se potevi aiutarmi nel capire se sbaglio qualcosa… Fammi sapere, a presto! 😉 e scuami ancora! 🙂

    • Che treno di domande!

      – 8 ore di sonno a notte sono pure troppe, meglio 7.
      – Si possono rivivere vecchi momenti, ma solo quelli che ti ricordi anche solo a livello inconscio (la mente conscia perde l’accesso ad alcuni ricordi che rimangono nell’inconscio).
      – Prova con le altre tecniche e soprattutto falle anche di giorno, così da abituarti a cogliere le differenze.

      Ciao. 🙂

  63. – Nei sogni si possono rivivere vecchi momenti? Cioè si può sognare qualcosa che ci è successa in passato che non ci ricordiamo?
    – Ultimamente ho fatto 3 sogni nella quale eseguo uno dei metodi per riconoscere se ci si trova all’interno di un sogno e cioè: contare le dita della mano, Ma tutte e tre volte me ne sono contate 5, dicendo anche i nomi delle dita stesse, pollice , indice ecc… e gridavo letteralmente : So che questo è un sogno lucido! Ero sicuro che fossero dei

  64. Ciao Stefano, ieri, dopo 2 giorni di di test della realtà ho fatto il mio primo sogno lucido.
    Esperienza magnifica, ma mi chiedo se non possa compromettere un corretto riposo. Ho notato che per continuare a sognare dove rimanere concentrato sul controllo del sogno, poi mi sveglio. Come esperienza mi ricorda molto il sogno da sveglio che ho vissuto più volte sperimentando il sonno polifasico, con la differenza che col sogno lucido avevo molto più controllo e il sogno era più realistico.

    • Stefano says:

      No, nessun problema sul riposo. Fra poco imparerai anche a non svegliarti. Esistono i sognatori lucidi naturali, persone che fanno solo sogni lucidi senza aver bisogno di una tecnica. Se ci fosse un rischio salutistico, sarebbero già tutti all’ospedale. 😀

  65. Ho smesso di fare i test della realtà, e ora quasi tutti i giorni sogno di fare un sogno lucido, è normale? Nel sogno non faccio test della realtà, ma capisco di sognare, modifico l’ambientazione ecc… mi sveglio quando voglio con un piccolo sforzo, ma quando mi sveglio mi rendo conto che non era un sogno lucido. Semplicemente nel mio sogno sto facendo un sogno lucido credo

    • Stefano says:

      È una linea sfumata, visto che non sono lì con te nel sogno non so dirti se è lucido o no. Tu cosa pensi che sia?

      • Direi che non sono sogni lucidi, anche perchè in quei sogni non ho la piena concezione di ciò che è possibile e ciò che non lo è, ad esempio nell’ultimo sogno mentre ero convinto di riuscire a comunicare anche con una persona usando il mio corpo reale, invece ero da solo nel mio letto

  66. ciao stefano vorrei chiederti una cosa, ma con il tuo metodo dei suoni per dormire bene è sufficiente che io li ascolti per addormentarmi o la musica deve continuare per tutta la notte?
    inoltre dovrò applicare questa procedura solo per un periodo o devo ascoltarli tutta la vita per dormire bene?
    ciao e grazie per i tuoi consigli!

    • È meglio ascoltare i suoni solo finché ti addormenti, ecco perché hanno una durata di 20 minuti circa. L’unica eccezione è il rumore bianco: se hai rumori fastidiosi tutta la notte, manda il file audio in loop.

  67. a ok grazie stefano. un’altra cosa io di notte mi sveglio anche un paio di volte ma non a causa di rumori o luci, a cosa puo essere dovuto questo fatto? e come potrei risolverlo?

    • Di solito è lo stress, ho fatto centro?

      • non lo so è probabile, ma come faccio a risolvere il problema?

        • Individua la causa dello stress, poi pensa razionalmente a cosa puoi fare per contenerlo.

          Ti sembra banale? Non lo è. Guardati intorno: il 99% delle persone hanno la stessa strategia contro lo stress e i problemi che porta: si lamentano e basta. Che guarda caso è la strategia peggiore. Le persone non cercano di risolvere i propri problemi, cercano di renderli noti a tutti per farsi compatire.

  68. no comment says:

    Io riesco a controllare i miei sogni. basta che mi concentro un attimo e creo dal nulla il mio sogno, posso modificarlo e andare avanti per ore.riesco anche a occhi aperti, in un attimo, soprattutto sui mezzi di trasporto. come mai? come posso farlo?
    se può servire sono giovanissima e sono una lettrice accanita…
    grazie

    • Fortuna. Alcune persone ci riescono, è una caratteristica completamente casuale. Ti invidio. 😀

      • no comment says:

        in effetti è bellissimo, ma ci vuole tempo e concentrazione… nn è fortuna , è allenamento!!!

        • Mai detto il contrario. Ma c’è quella minima parte della popolazione che è nata in grado di fare sogni lucidi senza allenamento, è una caratteristica puramente casuale e quindi frutto della fortuna.

  69. ciao,stefano!! quest’ultima settimana mi sto sforzando a ricordare i sogni con un quaderno vicino al letto e faccio spesso i test… devo dire che in così poco tempo riesco ad avere notevoli risultati: riesco a ricordarmi almeno un sogno per notte e ho già avuto un sogno lucido…. un esperienza veramente emozionante! comunque mi ero accorto che era un sogno perchè era apparso il diavolo dicendo una cosa veramente assurda che nn mi ricordo,ma che mi è bastata a capire che era un sogno,e solo dopo ho fatto il test, ho contato le dita e provato a trattenere il respiro.. non son riuscito a volare mi sospendevo in aria solo per qualche secondo per poi cadere… non son riuscito a cambiare ambientazione nemmeno…più volte mi dovevo concentrare per non svegliarmi…il punto è che ho detto che era un sogno quando ho visto il diavolo che diceva quella cosa che non c’entrava e poi ho fatto il test e mi confonde un pò questo.. è possibile riconoscere un sogno anche senza test??

    • Stefano says:

      Sì è possibile Roman, il test della realtà è il modo più semplice ma non è l’unico. Se ancora non riesci a fare sogni lucidi ma solo normali, significa che devi provare più test della realtà durante il giorno: non ti vengono ancora abbastanza naturali nel sonno.

      È normale anche non avere un controllo totale nelle prime esperienze, vedrai che con il tempo migliorerai velocemente. 😉

      • a uanto pare ho parlato troppo velocemente…. stamattina mi son svegliato e nonostante lo sforzo non ho ricordato nulla..non son riuscito a scrivere nulla… voglio ricordare,magari avevo anche fatto un sogno lucido ma non mi ricordo… qualche altra tecnica oltre allo scrivere appena svegli???

        • Stefano says:

          Quella è l’unica che conosco e la più efficace. Richiede del tempo, tu non mollare. 😉

          • ho avuto un altro sogno lucido!!! stavolta mi son preoccupato di guardarmi intorno… era molto bello anche se sono ancora troppo attaccato alla realtà e alle leggi fisiche… anche se ho ancora un pò di problemi nel ricordarmi tutto.. dovrò fare più seriamente ciò che mi ricordo la mattina.. 🙂 grazie ancora

          • Stefano says:

            Visto che stai migliorando? Ogni notte imparerai qualcosa di più su come controllare il sogno, l’esperienza rimane il modo migliore di apprendere. 😉

  70. mister ? says:

    riguardo al discorso del gennaio 2011 la scienza si sbaglia io oltre a controllare i sogni ,sogno anche il futuro e grazzie a questa cosa riesco a cambiarlo ,cmq una volta sono riuscito ad entrare nel sogno di mia madre e abbiamo anche parlato

    • Stefano says:

      Ciao Mister, mi dispiace ma controllare il futuro ed entrare nei sogni degli altri è pura suggestione, la magia non esiste. 😉

  71. mister ? says:

    non è magia ho controllato lo stanno per dimostrare in scienza dato che ci sono stati altri casi nel mondo,l’uomo usa ammalapena il 10% del cervello,pensi solo che cose si possono fare con il restante 90%,cmq io penso che riesco farlo per il fatto che riesco ad usare l’11% in più dell mio cervervello anche se me lo hanno scoperto quando avevo solo 9 anni ora non so se è cresciuta la mia %,cmq penso che la vera magia sia la nostra mente

  72. Anonimo says:

    Da stamattina mi sono interessato su questo argomento,e mi sono stupito molto a leggere che ad alcune persone non sia mai capitato di vivere un sogno lucido,lo credevo naturale…da quando sono bambino sogno ogni notte e tipo il 40 % delle volte facevo e faccio ancora sogni lucidi ( non ho mai fatto un test della realtà,anche perché oggi li ho letti per la prima volta) ed ora mi sorge un domanda: come mai io,come sicuramente qualcun’altro, sono predisposto (a questo punto credo di poterlo affermare) a fare sogni lucidi? :/

    • Stefano says:

      La scienza ancora non è arrivata a capire cosa siano i sogni, figuriamoci quelli lucidi naturali! Per il momento, accontentati di considerarti una persona fortunata. 😛

      • Anonimo says:

        Ahahah già devo proprio considerarmi fortunato 🙂 mi sono fatto l’abitudine,ma i sogni (lucidi e non) sono sempre una bella esperienza 😀 l’unica mia pecca è che mi faccio sempre ingannare dai falsi risvegli,con la seguente sensazione angosciosa dei muscoli inibiti nella fase REM…ma basterà prendere l’abitudine a fare un paio di test della realtà . U.U ( il mio inconscio è proprio un simpaticone -.-“)

      • Anonimo says:

        Quindi anche io sarei una sognatrice lucida naturale? Da che io mi ricordi i miei sogni iniziano spontaneamente ma poco dopo il loro inizio mi rendo conto che non sono nella realta e inizio a far tante cose, è divertente e soddisfacente 🙂 Alcune volte riesco addirittura a svegliarmi riflettere sul sogno riaddormentarmi e aggiungere i particolari pensati durante i pochi minuti da sveglia! Io pensavo fosse raro non controllarli 😛 L’unica pecca dei miei sogni è che la maggior parte delle volte non sono nitidi (vedo come nella realta quando non ho gli occhiali ah ah ah) è normale?

        • Stefano says:

          Anche tu naturale, sì. 😛 Di solito dopo un po’ di tempo dovresti riuscire a renderli più nitidi, è questione di esperienza. Ma è una cosa così personale e poco conosciuta dalla scienza che tutto può succedere.

  73. Ho cominciato a leggere questi articoli alle 2 di notte facendo fatica a dormire e quindi come avrai intuito sono capitato qui leggendo l’articolo su come dormire bene, e ora sono le tre e mezza di notte che sono qui a leggere questo articolo, è tutto maledettamente interessante e da provare, sono uno molto appassionato di psicologia e modo di funzionare del cervello, e il tuo blog fa per me, continua così 🙂 magari un giorno quando sarò più esperto ti potrò aiutare, ma ora sono solo “specializzato” sulle origini dei pensieri e motivi di alcuni comportamenti.

    • Stefano says:

      Ciao Mirco e grazie. Vai a dormire invece che restare al PC; se hai scaricato il manuale del riposo perfetto sai che uno schermo LCD non ti fa dormire bene! 😉

  74. Alessio says:

    Ciao mindcheats, mi interessa moltissimo questo argomento, perché a me succedono spesso questi sogni lucidi… Solo che una volta scoperto di essere in un sogno invece di essere felice sono triste e faccio di tutto per svegliarmi! Forse il motivo è perché non riesco a controllarli, ovvero, proprio l’altra notte ho fatto un incubo che sapevo essere un sogno, ma pur sapendolo non son riuscito a cambiarlo… Ti giuro non ho mai provato una sensazione così brutta! Come posso scacciare via questi incubi e far posto a sogni bellissimi su Montagne Russe ecc ecc.?
    Cordiali Saluti
    ALESSIO

  75. Stefano mi hai cambiato la vita prima facevo degli incubi terribili e ora mi accorgo quando sto sognando e riesco a cambiarlo! Grazia

  76. Premetto che fin da tenerissima età sono sempre riuscito a controllare i sogni, specialmente con ricordi molto lucidi e permanenti in occasioni febbrili con temperature elevate.
    Non ne sapevo niente di onironautica fino a qualche anno fa quindi ritrovarmi nel Tuo blog mi ha fatto molto piacere anche perché non conoscevo i “test della realtà” e devo dire che con il test delle dita è un gioco da ragazzi prendere coscienza! E il trucco del rigirarsi su se stessi per non destarsi? Meraviglioso!.
    Che dire, quello che a me veniva naturalmente grazie a te è ancora più semplice!
    Per esempio sta notte; ……Al ristorante gioco ai dadi mentre ceno con solo insalata: ad un certo punto una cameriera mi serve un piatto colmo di patatine fritte con accomodato al centro a mo’ di nido un bicchiere di vino rosso: Una “contata di dita” e via si parte!
    L’ unica nota negativa è l’aumento dei falsi risvegli con relative paralisi e colpi di panico in situazioni di sfumatura tra sogno lucido controllato e non. Diciamo quando si decide di svegliarsi forzatamente quando si perde il controllo per esempio durante un incubo.
    Altrimenti se ci si sveglia volutamente (per esempio si sogna di fare un lavoro troppo faticoso o ripetitivo non sono un operaio ad una catena di montaggio ma credo a qualcuno sia successo di sognare il loro lavoro) non sorgono grossi traumi, anzi si tira un sospiro di sollievo e ci si gira dall’atra.

  77. Alessandra says:

    Condivido anche io l’esperienza molto positiva che ho vissuto durante un breve sonnellino concessomi per un paio d’ore al pomeriggio qualche giorno fa. Da un paio di settimane ho adottato il metodo del test della realtà contando le dita della mano e cercando di perforare un palmo con un dito. Tra i molti impegni ho effettivamente ripetuto il test solo poche volte durante il giorno, in alcuni casi dimenticandomene completamente, tanto che credevo avrei impiegato diverse settimane ad acquisire l’abitudine e riportarla nei sogni.

    Con mia grande sorpresa invece, durante il sogno, ad un certo punto mi sono soffermata a contare le dita delle mani, che straordinariamente erano cinque. Scettica, ho provato a perforare il palmo con il dito e il test è risultato positivo: il dito attraversava parte della mano, sebbene non sbucasse dalla parte opposta, e mi sono resa conto di trovarmi in un sogno. Ho praticato allora alcune tecniche per svegliarmi di mia volontà, cominciando per esempio a darmi dei colpi sul viso, e sono certa di aver provato una qualche sensazione di dolore anche se lieve, tanto da farmi ricredere e convincermi di non essere in un sogno.

    La conferma l’ho avuta poi sognando di perdere un dente. Questo è un elemento molto ricorrente nei miei sogni, tanto da essere una sorta di test della realtà: ormai so già che quando sogno un dente traballante, che si stacca o frantuma non può essere reale per quanto le sensazioni siano estremamente realistiche. Anche in questo caso ho infatti potuto percepire il sapore del sangue in bocca e lo sgretolarsi dei frammenti del dente: tutte sensazioni molto reali e tutt’altro che lievi.

    Sto continuando a condurre questi esperimenti, anche se dovrò trovare nuovi test della realtà per essere più sicura e cominciare a controllare i miei sogni in maniera più decisa ed efficace. E soprattutto per trovare una motivazione diversa dal cercare di svegliarmi, una volta appurato di trovarmi in un sogno.

  78. Scusa ,sono capitato in questo blog per caso ,ma quel che ho letto mi interessa molto. Quando ero piccolo mi capitava di fare dei sogni lucidi,ed intendo completamente lucidi,una volta ricordo di aver sognato di essere a casa di mia nonna ed era tutto maledettamente reale,ma ho capito subito che si trattava di un sogno,non lo so perchè, cmq nella cucina di nonna lei non c’era,ma seduta al tavolo c’era la mia bisnonna (che è ancora in vita e vive appunto a casa di mia nonna ,quindi è tutto plausibile) allora per fare un esperimento ho appositamente trasformato quel sogno in un incubo, ed il viso della mia bisnonna si è trasformato in quello di un’alieno,ma non l’ho deciso io,io ho solo deciso di far diventare pauroso il sogno e poi ho perso il controllo,quando ho capito di essermi spinto troppo in la e il sogno ha cominciato a farmi paura ho scosso forte la testa e mi sono svegliato normalmente. Mi è capitato anche altre volte,ma non mi ricordo se prima o dopo perchè ti sto parlando di tipo 6 anni fa,cmq volevo dare questo ottimo consiglio che scuotendo ripetutamente e velocemente la testa ci si sveglia quasi subito,eccetto alcuni casi in cui ho dovuto insistere di più però alla fine mi sono svegliato,è un ottimo metodo per sfuggire agli incubi. Probabilmente ero un sognatore lucido naturale,ma da un po di anni non riesco più a sognare,mi spieghi perchè?. Ultima cosa non riesco a scaricare il manuale del riposo perfetto,non trovo il box,aiuto!

  79. scusa ma quando tento questa tecnica mi trovo davanti 2 problemi: il principale e che non sogno(o non mi ricordo i sogni), conosci una soluzione?

    il secondo è che il mio “totem” l’azione rivelatrice, ho preso l’abitudine talmente bene che la faccio come un gesto automatico, senza pensarci; è un bene o un male? (seguo quello che è scritto nell articolo da mesi e ancora non ci riesco) : (

    • Se non sogni, quelle poche volte che ti ricordi scrivi quello che hai sognato, tieniti quaderno e penna vicino al letto (già andare alla scrivania fa perdere molto). Sì, il test della verità dovrebbe essere automatico, ma concentrati ogni volta sul risultato atteso (ossia che è un sogno).

  80. Gabriele says:

    E buono ricordarsi i sogni?mi ricordo praticamente tutto quello che sogno

  81. Anonimo says:

    io ci sono riuscito e solo che non mi ero totalmente accorto delle potenzialità della cosa come?Per un attimo vedevo in terza persona poi sono sceso in giardino ho fatto un salto e ho cominciato a volare

  82. francesca says:

    Salve é un po di tempo che cerco di controllare questo tipo di sogni,ma la maggior parte delle volte fallisco, per esempio l’ultima volta ho provato a baciare il mio ragazzo,ma nel momento in cui le nostre labbra si toccavano si trasformavano in becchi di uccelli.. Naturalmente avendo il becco diventa difficile baciarsi.. Ho provato tutti i modi dal ripeterlo ad alta voce fino a disegnare delle labbra sopra questi “becchi” (sempre nel sogno..) la cosa strana é che tutte le altre azioni le riesco a controllare tranquillamente…

  83. chocola says:

    Ma com’è possibile tutto ciò. Una volta mi è capitato di fare un sogno lucido…ma appena mi sono resa conto della finzione mi sono svegliata. Ma perchè?? Epoi ieri sera lo stesso appena mi sono resa conto che era tutto irreale mi sono svegliata,però la cosa strana è che quando mi sono resa conto che stavo sognando non riuscivo,comunque,a controllare il mio sogno. Ma perchè si presume che quando ci si accorge di un sogno lucido si possa essere in grado di controllarlo!? E,ancora un’altra cosa,spesso mi capita di sognare cose che avvengono nella realtà,non riguardano me,personalmente,spesso succedono ad altri…famigliari amici e,avvolte,a gente che non conosco!? Per me i sogni sono un mistero e sono qualcosa di molto più grande di quello che si pensa,per me servono a qualcosa di più grande di noi,che la scienza puo spiegare. Penso che,sicuramente,ha dei lati ancora più misteriosi e oserei dire pericolosi! Scusa ma ti faccio un’ultima domanda:Ma nei sogni lucidi non si corre il pericolo di rimanerci “intrappolati”??! Grazie in anticipo. I tuo articoli sono interessanti,da adesso in poi proverò ad annotarmi i miei sogni. GRAZIE per la rispostta,sono sicura che sarà soddisfaciente. Almeno lo spero:)!!

    • Stefano says:

      Ciao. È normale all’inizio svegliarsi, per via dell’emozione. Tu continua, e ti ci abituerai. La scienza sta iniziando a spiegare i sogni: è un processo complesso, ma non per questo ci deve per forza essere qualcosa di magico. Intrappolato no, non più che in un sogno normale. Inception è fantascienza. 😉

  84. Io ogni volta che faccio un sogno, me lo appunto subito sul cellulare o come dici tu su carta e penna, ed è proprio vero, basta aspettare anche 15 minuti e poi il ricordo del sogno svanisce. Io più o meno riesco a controllare quasi tutti i sogni che faccio; e delle volte mi è anche capitato di ripetere lo stesso sogno più volte ma magari con un pezzo aggiuntivo, si vede che mi ci affeziono e voglio ripeterli boh! xD.

    Dai sogni non si può imparare, però essi ci permettono sempre di scoprire una parte di noi stessi sulla quale magari non ci badiamo più di tanto. I sogni vanno anche interpretati, e chissà che messaggi nascondono! 😀

  85. è strano. se voglio sognare sogno, basta che mi auto-convinca fortemente, e dopo nella maggior parte dei casi mi viene da sognare per davvero;
    Penso che sia tutto li, nel convincersi e di stare rilassati ma “energici”, perché se andiamo a letto proprio abbattuti dalla stanchezza è più facile che il sogno non si presenti, o che si subisca passivamente.
    O almeno, con me succede così ^^

  86. oninotna says:

    Ciao, è da un po’ di tempo che mi sto interessando ai sogni lucidi grazie al tuo sito (e anche ad un po’ di materiale reperito da fonti internazionali) però ancora ho problemi con il ricordare i sogni (o forse non sto sogliando più?!). Sto seguendo i tuoi consigli per ricordarmeli ma i risultai sono pochissimi o pari a zero, questo problema potrebbe essere causato che il più delle volte dormo troppo poco? Visto che sei abbastanza esperto secondo te possono essere d’aiuto i suoni binaurali ? Poi ho un altro dilemma sul quale forse mi puoi dare una delucidata.. praticamente ho 21 anni, però ricordo benissimo che fin da bambino la maggior parte delle volte in cui sognavo succedeva sempre la stessa cosa.. cioè, non so come, ma arrivato ad un certo punto nel sogno riuscivo a prendere coscienza di trovarmi in un sogno ma proprio in quel momento mi svegliavo. Poi con l’adolescenza questi episodi sono terminati e a parte qualche sogno molto particolare non mi capita quasi mai di ricordarmi i sogni. Cosa ne pensi di tutto ciò?

  87. Isabella says:

    Ciao ragazzi stanotte ho fatto un bel sogno lucido e finalmente sono riuscita a volare… pero’ come cercavo di allontanarmi da casa una strana forza mi attirava di nuovo verso casa dei miei genitori… anche se fisicamente stavo dormendo in un altro posto. Quindi non riuscivo ad allontanarmi. Ma ho comunque volato. E’ stato bellissimo. E poi le sensazioni sono molto forti anche quelle fisiche. Secondo voi come mai non potevo allontanarmi?

  88. io quando mi addormento, non riesco proprio a controllare il sogno. Non riesco a decidere, non capisco più niente. Quando sogno non ho coscienza e mi faccio trasportare da esso, se provo a controllare il sogno, questo finisce e mi sveglio. è normale? Cosa posso fare??? Per favore, aspetto una risposta!!!!

    • Stefano says:

      Vale, è normalissimo non sapere controllare i propri sogni (e svegliarsi subito). Il sogno lucido è difficile da ottenere e ci vuole molta pratica.

  89. ALESSANDRO says:

    troppo bello sarebbe veramente serio poter controllare i propri sogni renderebbe la vita di ognuno di noi più entusiasmante

  90. Edoardo Santi says:

    Ciao Stefano, era tanto che non pensavo al sogno lucido ma proprio ieri sera, mi é successa una cosa stranissima.
    Stavo andando a dormire verso mezzanotte ma non era neanche troppo stanco, appena ho toccato il letto però ero diventato stanchissimo.
    Ad un certo punto, penso che stavo sognando, mi trovo a casa di un mio amico insieme ad un altro nostro amico e iniziamo a giocare alla play quando… nel gioco iniziano a succedere cose strane e nel frattempo inizio a vedere in bianco e nero e svenire… Io provavo a parlargli dicendo a voce bassissima: “che succede Tom?” ma loro mi ignoravano completamente anche se stavo proprio in mezzo a loro due. Ad un certo punto vedo completamente bianco e nero e crollo sul suo letto dato che stavamo giocando li, e nello stesso tempo loro iniziano a ripetere la stessa parola, mille e mille volte ma non si capiva… Come se “laggassero” ma insieme al crollo e alle loro parole, appena svenii totalmente e toccai il letto di schiena, sentii come se il mio cervello si spegnesse e un fischio fortissimo (del tipo quando ti danno uno schiaffo all’orecchio).
    Una volta svenuto io tenevo questo controller in mano, vedevo in bianco e nero, sentivo il fischio, loro blateravano cose senza senso, e io non mi riuscivo a muovere. “LA CAGA PURA”

  91. ciao …ho una domanda molto particolare da farti…
    inanzittutto premetto che ho passato anni senza ricordarmi i sogni…e col tempo gradualmente sono arrivato a farli di nuovo…la prima esperienza di sogno lucido mi e capitata 1 o 2 anni fa ma in questo periodo mi sta succedendo una cosa a mio avviso molto particolare…in pratica tutte le notti faccio sogni lucidi e sfruttando la mia fantasia affronto gli eventi a volte divertendomi a volte no…addirittura riesco a bere un sorso d’acqua sul comodino e a continuare il sogno..quello che ti volevo chiedere si puo evitare di averli?che a volte quando ho tanti pensieri negativi x la testa o solo magari x il film che guardavo prima di andare a dormire sono sogni pesantini rigaurdando persone care e come ti potrai immaginare mi sveglio abbastanza scosso…non dico che non ne voglio avere piu …penso che sceglierle di farli o meno non sia impossibile..ma in queste notti quando il sogno non mi piace mi alzo x interromperlo e quando mi rimetto a dormire ne rifaccio un altro della stessa pesantezza….ma poi hai mai sentito di persone che tutte le notti fanno 2 o 3 sogni lucidi?sperando in una risp ti faccio i complimenti x questo post e ti lascio la mia email…
    Druull@libero.it

  92. anonimo says:

    Ma se un individuo consuma cannabis? Funziona comunque? Funziona meglio? Ce il rischio che nn funzioni mai? Chiedo per semplice comodità e come diremmo noi bresciani: pota me so curios de sail Ahahahah grazie mille dalla bassa

    • Mindcheats non promuove l’uso di sostanze illegali, tuttavia se sei curioso non ti resta che provare e condividere la tua esperienza al resto degli utenti 😛

    • Andrea says:

      dalla mia personale esperienza il thc blocca il sogno …o meglio non te li fa ricordare….o almeno questo era l’effetto che avevo quando ero pischello e fumavo

  93. ciao
    il tuo articolo mi ha incuriosito molto e sono arrivato al tuo articolo grazie a un’amica che mi ha raccontato dei sogni lucidi. la mia domanda è ci sono effetti collaterali ? per esempio la mia amica mi ha detto di non farlo perchè mi ha detto che è molto stancante,dorme di meno. ma sopratutto per il fatto che io possa riavere degli incubi che avevo quand’ero molto piccolo.
    è vero ? ci sono altri effetti collaterali ?
    mi hanno parlato anche degli incubi sonori. ne sai per caso qualcosa ?

    • Mattia, io personalmente non ho avuto disturbi del sonno nè affaticamento ed essendo il sogno lucido controllabile lo sono anche gli incubi 🙂
      Per quanto riguarda gli incubi “sonori” penso che tu ti stia riferendo alle allucinazioni ipnagogiche/ipnopompiche che in alcuni casi accompagnano la paralisi del sonno, che io sappia però sono più visive o tattili.

  94. Bhe… scrivo ora perchè ho avuto un incubo davvero pessimo…e non riesco a riaddormentarmi nonostante segua i tuoi consigli. In genere ho una “routine” invertita, mi addormento molto tardi..o presto, dipende dai più di vista, verso le 6 del mattino e mi sveglio per le 13, 14. Non riesco a dormire bene in ogni caso, mi sveglio esausta, ansiosa, con mal di testa..e ora ci si sono messi pure gli incubi, di quelli raccapriccianti. So a prescindere da dove deriva tutta questa ansia, ma vorrei almeno riuscire a dormire bene.
    Grazie

  95. Anonimo says:

    Ciao, io mi sono accorto che nei sogni sento ogni cosa come fosse reale e appena capisco che mi trovo in un sogno (e succede spesso) mi sveglio.. potresti dirmi come fare per non aprire gli occhi?

    • Lì serve pratica: succede perché ti emozioni e ti svegli, dopo un po’ non ci pensi neanche più e il problema sparisce. Ho letto online che un buon metodo è di girare su te stesso appena ti accorgi di essere in un sogno, ho provato e ha funzionato bene su di me.

  96. Lorenzo says:

    Ciao, mi interessa molto questa tematica, e ti vorrei chiedere una cosa:
    Io ogni tanto vivo una parte di sogno in cui non ho controllo, e un altra in cui ne ho, ma in quest’ultima mi sembra di essere più in dormiveglia e di star creando io il sogno per non farlo finire, non so se mi spiego, si tratta di sogno lucido?

  97. salve vorrei sapere una cosa devo usare il diario per sempre oppure dopo un po di volte riuscirò a ricordarmi i sogni senza?

    • Più lo usi, meglio ti ricordi i sogni. Se smetti dopo un po’ perdi l’abilità.

      • Francesco says:

        Ciao Stefano, volevo chiederti se é possibile fare una specie di serie, tipo faccio un sogno basato su un gioco è il giorno dopo fare una specie di “altro episodio”. Per il resto ho imparato tutti i trucchetti da quando avevo 5 anni. Bellissimo articolo comunque

        • Con il sogno lucido puoi fare tutte le serie che vuoi, perché li controlli tu. Se parli di cose spontanee sì, è possibile fare sogni ricorrenti, anzi prima o poi capita a tutti.

  98. Ciao e complimenti per l’articolo su OOBE e SL. In merito al suggerimento di impostare la sveglia alle 4 del mattino, chiedo quale sia la spiegazione inerente il dover alzarsi dal letto e per una ventina di minuti dedicarsi a qualche attività…. ? Cioè: perchè bisogna concedersi questo lasso di tempo prima di tornare a letto? Non è sufficiente andare in bagno e tornare a letto? Grazie.

Trackbacks

  1. […] Mindcheats mi guardo bene dal farlo. Ad esempio, ti sei chiesto perché non scrivi più articoli su sogni lucidi ed esperienze extracorporee? Perché ti ho detto tutto quello che so sull’argomento. Che non […]

  2. […] of Body Experience), ma di una sua simulazione. Si sfrutta una particolare tecnica di induzione del sogno lucido per dare l’impressione, suggestiva, di staccarsi dal proprio corpo materiale e volteggiare […]

  3. click through the up coming webpage

    Come controllare i sogni con il sogno lucido – Mindcheats

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.