2 tecniche per dormire bene anche se c’è rumore

Quando sono venuto a vivere negli Stati Uniti, sono stato infilato in un bel dormitorio con 4 persone e 2 stanze da letto.

Seguendo il modello matematico al quale siamo abituati, significa 2 persone per stanza. Mi sono ritrovato con questo compagno di stanza cinese molto silenzioso, che parla poco e non fa casino. Perfetto.

Problema: fa rumore nel momento meno opportuno. Di notte. Quando dorme (e anche io).

Insomma, russa.

Visto che dovrei stare qui per altri 8 mesi, ho preferito cercare una soluzione pittosto che svegliarmi ogni notte. E ne ho trovate due, che ora mi regalano notti bellissime e riposanti.

Se sei uno studente fuori sede con pochi soldi da spendere in affitto, conosci il mio problema. O sei molto fortunato, o qualche russata la senti anche tu. E sei d’accordo nel dire che è una delle cose più fastidiose dell’universo conosciuto.

Fastidioso anche perché non puoi prendertela con nessuno, e se il compagno di stanza ti sta pure simpatico ti fai dei problemi a tirargli due calci.

“Dai, adesso smette” ti illudi.

Basta poco per mettere fine alle notti insonni, e senza commettere atti violenti.

Mettiamo che dormi in stanza da solo. Questo articolo ti è inutile? No, puoi usare queste tecniche ogni volta che sei in un ambiente rumoroso e vuoi riposare (soprattutto con il sonno polifasico), non solo quando hai un compagno di stanza che russa:

  • Sei in aereo;
  • Vivi vicino ad una strada trafficata;
  • Quella del piano di sotto è sorda e guarda la TV a tutto volume;
  • Il cane del vicino fa più rumore di un trattore;
  • Altre situazioni condominiali poco piacevoli.

In tutte queste situazioni, ti verrà voglia di accendere un cero in mio onore quando applicherai una di queste tecniche per dormire bene.

Il rumore non solo ti impedisce di addormentarti (soprattutto i suoni secchi e ritmici, come appunto un cane che abbaia, perché per il cervello è un segnale di pericolo), ma ti fa anche dormire male.

Farai fatica ad entrate nella fase REM, e quando ci entrerai rischierai di svegliarti. Anche se la mattina dopo potresti non ricordartelo, gli effetti si faranno sentire: sarai stanco, come se non avessi dormito per niente.

Il sonno è fondamentale per il tuo benessere. Dormire è la singola attività che porta più benefici nel minor tempo, e con la minor fatica. Basta qualche accortezza per non avere problemi a dormire anche in situazioni delicate come questa.

Perché non vuoi anche tu non dormire per 38 anni filati, giusto?

1 – Tappi per le orecchie

Banale, ma in pochi ci pensano!

I cari vecchi tappi per le orecchie sono una soluzione fantastica e funzionano meglio di quanto tu possa pensare. Sono fatti di schiuma di poliuretano, un materiale fonoassorbente che non permette alle vibrazioni di arrivare al timpano.

La prima volta che proverai un paio di tappi seri, ti stupirai di quanto siano efficaci. Non senti niente, ma proprio niente niente! Tutti i rumori ambientali spariscono, e tu rimani solo con te stesso.

La sensazione può essere strana all’inizio, sia a livello uditivo che fisico. Anche i rumori che produci muovendoti nelle coperte sono attenuati, e i rumori interni (come parlare o sbattere i denti) si sentono poco.

Anche avere qualcosa nelle orecchie è una sensazione fastidiosa, ma nulla in confronto al cane che abbaia. Ti abituerai ai tappi in pochi giorni, i modelli decenti sono tutti molto comodi.

In più, se segui i miei consigli per dormire bene, ti addormenterai comunque entro 5 minuti.

Io sono riuscito a dormire da Dio fin dalla prima notte. Un attimo prima il coinquilino russava beatamente, un attimo dopo il silenzio era tombale. Mi è scappato un sorriso e quasi una danza della vittoria.

Questi tappi sono creati per schermare i rumori distanti (ambientali) ma non quelli vicini (la sveglia), quindi non dovresti avere problemi a sentirla. Ti consiglio comunque di fare qualche prova quando non hai impegni importanti la mattina, non voglio farti perdere il pulman.

Ci sono molti modelli in commercio, ma il parametro che ti interessa è uno: il grado di riduzione del rumore. I modelli commerciali, che servono per dormire bene, vanno da 30 a 33 decibel. Esistono modelli da 11-12 decibel, ma quelli servono ad altri scopi.

Sai che roba, una differenza minima.

E invece no, perché il decibel è un’unità logaritmica a base dieci. Nel linguaggio dei comuni mortali, significa che un incremento di dieci decibel corrisponde ad un aumento del rumore di dieci volte.

Insomma, 40 decibel è dieci volte più rumoroso di 30 decibel. Questo significa che c’è molta differenza fra 30 e 33 decibel!

Io uso un modello da 31 decibel, e sono isolato al 100%. Se il rumore che devi schermare è bello forte, punta ai 32 decibel. Non dovresti mai andare sui modelli da 33 decibel a meno di situazioni particolari, perché allora rischi veramente di non sentire nemmeno la sveglia.

Prova con vari modelli, e trova quello più adatto a te. Visto il prezzo (si parla di 5€ al pacchetto), puoi fare tutti gli esperimenti che vuoi.

Ti consiglio di non lesinare sul prezzo. I modelli più economici sono scomodi, fatti con materiali scadenti e tendono a sfilarsi dall’orecchio mentre ti muovi di notte.

2 – Rumore bianco

Se ami la tecnologia, c’è anche una seconda strada: il rumore bianco.

Si tratta di un particolare rumore che contiene tutte le frequenze, ed è perfetto per schermare gli altri tipi di rumore.

È la soluzione ideale se vuoi schermare un suono ambientale, ma i tappi per le orecchie non ti fanno dormire. Piazza un emettotore di rumore bianco fra te e la sorgente del rumore, puntato verso di te.

La tua mente automaticamente si focalizzerà sul rumore bianco invece che su quello ambientale, permettendoti di rilassarti e addormentarti più velocemente.

Oltre al noioso rumore bianco, puoi anche sfruttare qualsiasi tipo di suono, rumore e musica che ha un volume costante nel tempo: sono i picchi e le interruzioni che non ti fanno dormire, non il rumore in sé.

Se vuoi puoi usare anche delle cuffie o degli auricolari, ma a questo punto arriva il problema della scomodità che accompagna (relativamente) anche i tappi per le orecchie.

Ti sarà passato per la testa di usare anche la tua musica preferita. Ci sono due problemi:

  • La bella musica evoca delle emozioni forti;
  • Ci sono degli alti e dei bassi.

Se una musica ti piace tanto, è perché ti fa provare delle emozioni positive molto forti. Tutto molto bello, ma non per dormire. Se vuoi dormire ti devi rilassare, e le emozioni forti spazzano via il relax.

Gli alti e i bassi tipici delle canzoni, con momenti di quasi silenzio, rendono inutile l’effetto benefico di qualsiasi melodia. Ti puoi rilassare per qualche secondo, ma alla prima pausa tornerai a sentire il coinquilino che russa.

Per questo la musica classica, per quanto rilassante, non è una valida alternativa al rumore bianco quando devi sovrastare un rumore ambientale.

Un rumore bianco efficace riesce a bloccare efficacemente i suoni esterni (fastidiosi) e allo stesso tempo ti rilassa, mettendo il tuo corpo in una situazione ideale per dormire. Se vuoi scoprire di più, passa a leggere questa pagina: i suoni per dormire bene.

A te la parola

Queste sono le tecniche che ho sperimentato io per affrontare la dura vita del dormitorio. Mi hanno ricordato che ancora una volta le soluzioni più semplici sono quelle che funzionano meglio (tappi per le orecchie), ma l’aiuto della tecnologia non fa male (rumore bianco).

E a te capita spesso che un rumore molesto rovini la tua meritata notte di riposo? Che soluzioni creative hai trovato? Lascia un commento e fammelo sapere! :)

Vuoi dormire bene? Per scoprire subito quali sono le migliori azioni che puoi fare per dormire bene ogni notte, scarica gratuitamente il mio manuale del riposo perfetto: inserisci nel box qui sotto il tuo nome e indirizzo email, potrai leggere il report gratuito fra un minuto. Scoprirai:

  • Quali sono gli errori più comuni che ti fanno dormire male.
  • Come svegliarsi al 100% senza trascinarsi dietro il sonno.
  • Come dormire di meno ed essere più riposato.
  • Come addormentarsi velocemente.
  • Gli strumenti gratuiti che puoi usare per migliorare il tuo sonno da oggi.

Inserisci il tuo nome, indirizzo email e fai click su “Scaricalo ora” per ottenere subito il tuo report: niente spam, niente pagamenti nascosti, niente trucchetti. Garantisco io. ;)

I fantastici commenti

  1. Daniele ci dice:

    Bell’articolo! Io in estate sono sempre insonne, non per il rumore ma per il caldo…e il ventilatore cerco di non usarlo perché la mattina mi sveglio sempre raffreddato! Dove li hai comprati questi tappi di poliuretano? Io una volta sono andato in farmacia e mi hanno dato dei tappi di cera che non attutiscono tanto. Questi di cui tu parli sono monouso, e se no quante volte si possono usare? Grazie ciao!

    • Stefano ci dice:

      Ciao Daniele, io sono negli Stati Uniti e i tappi in poliuretano si trovano ovunque. Se ne chiedi un paio, assicurati che riducano il rumore di almeno 30-31 decibel.

      Non sono monouso, se li tieni con cura possono durare molto a lungo. Il problema è che sono fatti di materiale spugnoso, quindi prima o poi si sporcano (e lavandoli perdono di efficacia). :)

      • Anonimo ci dice:

        Ciao! Ho letto i tuoi consigli sui tappi da 32 decibel e stamattina sono andata a comprarli in una rivendita di moto zappe ed attrezzature rumorose! Sono gialli e la
        Marca è sperian! Li ho provati ma continuo a sentire un po’ tutto..non so se non li ho inseriti bene oppure il problema siano i tappi scadenti pagati 0,25 centesimi! In farmacia non hanno quelli con scritto lo schermo dei decibel..sapresti dirmi la marca di quelli che hai usato tu? O come inserirli al meglio? Grazie

        • Stefano ci dice:

          Con 32 decibel dovresti isolare anche le cannonate, 25 centesimi l’uno è anche alto come prezzo. Per inserirli: più vanno in fondo meglio è, serve un po’ di pratica per trovare l’angolazione giusta.

          • Vincenzo ci dice:

            Prima volta su questo blog e, in quanto utilizzatore assiduo di tappi per orecchie, concordo pienamente sul fatto che occorre trovare la giusta angolazione. Ricordo che la prima volta furono fastidiosissimi, feci fatica persino a dormire (nonostante avessi tanto sonno!). Col tempo ci si abitua a trovare la giusta posizione e soprattutto ci si abitua ad avere qualcosa infilato nelle orecchie mentre si dorme.

    • alessandro ci dice:

      ciao Stefano,ciao Daniele
      mi permetto di intervenire su questo topic,in particolare vorrei dare un consiglio a Daniele.
      Lavoro in un Utensileria e fornisco abitualmente ai miei clienti vari tipi materiale per la protezione dell’udito e posso confermare quanto detto da Stefano.Io personalmente ho utilizzato molte volte i tappi(rifugio di montagna per esempio)e mi sono trovato davvero bene,quello che devi cercare in un tappo oltre alla protezione e la morbidezza visto che l’utilizzo notturno è di circa 7/8 ore.un marchio che personalmente vendo parecchio sono quelli della 3M(ear classic)http://catalogue.3m.eu/it_IT/IT-OHES/E-A-R™_Inserti_Auricolari_e_Cuffie/Inserti_Auricolari_Modellabili/E-A-Rsoft™%7EInserti_Auricolari_Gialli%7Enocode
      questo a mio giudizio è il migliore come protezione e morbidezza(provato personalmente…) il costo si aggira sui 25/30 cent alla coppia.
      ciao e Buon Sonno

      • Stefano ci dice:

        Grazie mille Alessandro! Io ho iniziato a comprare i tappi in America, quindi non so che marche ci sono in Italia. ;)

    • Alessia ci dice:

      Ciao a tutti!Condivido la mia esperienza perché per ben due anni non ho chiuso occhio a motivo dei miei vicini di casa, molto maleducati e rumorosi, e del loro bambino di tre anni che li supera!!!Ho avuto un crollo del sistema neurovegetativo e ho speso tanto tempo e soldi per riprendermi…Alla fine, dopo aver sollecitato ripetutamente i miei cari vicini ed essermi rivolta invano alle autorità e aver messo in vendita la casa acquistata da soli 4 anni con grandi sacrifici ,sto recuperando un po’ di serenità grazie ai tappi di cera.Isolano benissimo!!!Ma è anche vero che causano dipendenza…Infatti li uso ogni notte anche quando il rumore è sopportabile..Le marche che ,a mio parere ,offrono un buon rapporto qualità/prezzo sono CALMOR e SILENT! Benedetto chi li ha inventati!!

      • daniele ci dice:

        Ciao,anch’io ho lo stesso tuo problema dei vicini di casa che sopra fanno casino,bambina che corre e si sente tutto e ho la camera sopra alla loro sala e figurati come dormo…uso dei tappi normali di spugna ma sento comunque i rumori…quelli a cui fai riferimento funzionano?quelli di cera non li ho mai provati…si prendono in farmacia?sono i silent o meglio i calmor?grazie per le info :)

  2. Alessandro ci dice:

    Ciao Stefano. Altro articolo graditissimo!
    Personalmente ho provato un po’ tutti i tappi che si trovano in commercio, dai tappi in cera ai tappi antirumore in silicone per antinfortunistica (quelli per chi lavora alle presse ad es.) ai tappi in schiuma di varie marche. Ne ho trovato un tipo che isola bene e non è scomodo, in tal modo il rumore esterno è tagliato fuori ma non risolve il problema di una persona vicino a te che russa, vibrazioni comprese :-)
    Non potendo accendere il rumore bianco, secondo te come potrei isolarmi dal rumore vicino, a meno di mezzo metro?

    • Stefano ci dice:

      A meno di mezzo metro sei a distanza “calci sulle gambe”. :P

      Se non ti piace la soluzione, puoi provare con del rumore bianco per auricolari. O ancora meglio, insegna qualche tecnica per non russare (che arriverà in futuro anche su Mindcheats).

    • gianni ci dice:

      Ciao,

      puoi dirmi quali sono i tappi a cui fai riferimento e dici che ti trovi bene ?
      Grazie . Gianni

  3. Confermo tutto quello che hai detto!
    Io dormo con un armadio rack acceso in camera mia, ma in poco tempo mi ci sono abituato, perchè il rumore è molto costante.
    Tempo fa ho fatto esperimenti con la musica, ho messo brani che ascolto spesso, niente di speciale. Avevo molto sonno. Ho utilizzato le migliori cuffie che ho.
    Incredibilmente ho notato due cose:
    1- Ho ascoltato le stesse melodie in tutt’altra maniera, se normalmente è come se ascoltassi la musica da “un punto esterno”, ora è come se ci fossi “dentro”, e non riesco a spiegarlo con parole; praticamente ero perfettamente immerso nella melodia, e riuscivo a percepire tutte le emozioni che suscitava in maniera perfetta. Come se fosse andata più in profondità.
    2- Come hai scritto non fa dormire. Ma in una maniera che non ho mai visto. Tenendo le cuffie ho notato che arrivavo in un punto in cui ero tra l’essere quasi sveglio e addormentato, ero cosciente ma non del tutto; per delle ore! Sono riuscito a ritardare di tre ore e mezza l’orario in cui mi addormento! Solo quando ho smesso mi sono veramente addormentato. E la mattina dopo….

    • Stefano ci dice:

      Wow, ben oltre i mei risultati! Io quando dormo sul bus tengo sempre della musica per schermarmi dal rumore esterno, e anche se non è la più adatta per dormire mi aiuta comunque molto.

      Per caso ascolti musica italiana (o inglese sei sai bene la lingua)? Interpretare il linguaggio è un’attività che richiede molta concentrazione, ed è difficile riuscire ad addormentarti quando qualcuno ti parla.

      P.S. Che hai, una server farm in casa? :P

      • Musica italiana no. Mai. Principalmente ascolto musica senza parole o con pochi testi (uplifting e progressive trance, elettronica). Si notano molto di più quindi le melodie, e anche per della musica molto semplice e ripetitiva si riesce a percepire una atmosfera. Molto interessante quando ascolto Royksopp, producono dei suoni molto espressivi, e l’immersione è garantita.

        R.P.S.: Gestire server e infrastrutture di rete è la mia passione… oltre che al mio lavoro. Il rack mi serve per tenere tutto in ordine.

        • Stefano ci dice:

          Non sono un grande esperto del genere, ma la trance / elettronica mi sa che ha degli alti che vanno parecchio su. È fatta apposta per attivare il cervello, e il loro ritmo è più alto di quello cardiaco: per questo tende a velocizzare i battiti.

          Passa ad un Mozart e già tutto cambia!

          • Ho sempre ascoltato Mozart.
            Forse per abitudine mi risulta più difficile “decifrare” e andare in fondo alla musica classica. Pur ascoltandola da una vita.

            Paradossalmente a quello che dici la trance mi rilassa e mi fa rimanere concentrato quando programmo.

            Ciao!

          • Stefano ci dice:

            Strano, di solito relax e concentrazione sono concetti diversi. E soprattutto, la maggior parte della musica classica dovrebbe rilassare molto.

            Ma finché trovi la soluzione che va bene per te, tutto il resto è fuffa. :P

  4. roman ci dice:

    confermo tutto cio che hai detto
    ma come esperto procastinatore ho trovato una soluzione diversa dalle tue…
    io quando sento qualcuno russare o altri rumori per addormentarmi mi concentro semplicemente sul rumore stesso….ascoltando il ritmo per impararlo a memoria,essendo ripetitivo dopo pochissimo tempo annoia….in altre parole ascolto quel rumore senza giudicare se e`piacevole o fastidioso e dopo poco tempo mi addormento….

  5. toussaint ci dice:

    ..e riesci a fare il lavoro del tuo blog senza poter disporre della privacy di una stanza tua?… caspita, complimenti!… nn credo ce la farei…

    • Stefano ci dice:

      Alla fine lavoriamo tutti full time, e quando non lavoriamo siamo spesso via. Per il resto, cerco di ottimizzare il tempo che passo da solo in appartamento: gli articoli li scrivo quando non c’è nessuno a fare rumore.

      In più ricorda che sono fra i pochi pazzo ad alzarsi alle 7 anche quando non lavora, quindi ho un paio d’ore di silenzio ogni giorno salvo casi particolari. :)

  6. ciao Stefano
    io porto sempre dei tappi in borsa. così quando viaggio in treno, riesco ad isolarmi da ogni tipo di rumore fastidioso, ed uso i tappi anche in piscina, così mi godo ogni bracciata nell’acqua senza sentire urla che diminuiscono il relax.
    Il rumore bianco mi manca, e voglio provarlo. grazie e buona permanenza negli States

    • Stefano ci dice:

      Ciao Paola, il rumore bianco è un ottimo sostituto dei tappi: a seconda delle preferenze puoi usare uno o l’altro, provali tutti e due e vedi con quale ti trovi meglio. Il bonus del rumore bianco è che, se ben studiato, può portare anche ad uno stato di relax.

      E grazie, finora la permanenza è più che buona! :)

  7. Silvia ci dice:

    Purtroppo ho il cane dei miei vicini che non mi fa dormire!! Mi sveglia a qualsiasi ora della notte e la mattina presto! Per questo motivo uso i tappi per le orecchie, ma non riescono a impedirmi di sentire l’abbaiare di quel cane che detesto! Sarà che abbaia sotto la finestra della mia camera e i tappi non riescono a coprire una frequenza così elevata! Sinceramente i tappi che dici tu non li trovo, io uso quelli di gomma, gialli che si trovano in tutti i negozi… altri rumori, tipo voci, elettrodomestici non li sento affatto con questi tappi, ma il cane continuo a sentirlo e continua a svegliarmi! con la musica come hai consigliato tu, ho paura che ugualmente non riuscirei a riposare bene, scusami il cervello mentre dormiamo comunque percepisce la musica e diciamo fa fatica, è come se mantenessimo sempre attiva la concentrazione! Sbaglio?? Poi come si fa a dormire con le cuffie, non ci si può muovere?? sono disperata.. sono 3 anni che non dormo più di 4 ore per notte per colpa di questo cane e il giorno non riesco a studiare!!

  8. Antonio Greco ci dice:

    Dal momento che un vicino di casa mi rovina tutte le notti con un congegno elettronico continuo e rumoroso vorrei sapere dove
    comprare dei tappi per orecchie veramente efficaci oppure come e dove comprare un emettore di rumore bianco.Grazie.Antonio

    • Stefano ci dice:

      Gli emettitori di rumore bianco non esistono in Italia, cercane uno su Amazon.co.uk (Inghilterra). I tappi per le orecchie dovresti trovarli in farmacia, ma nemmeno qui sono sicuro al 100%: ho iniziato ad usarli quando sono arrivato negli Stati Uniti.

  9. salvatore ci dice:

    Ciao,
    grazie per l’ottimo articolo.
    Io uso di solito i 3M Ear Classic 28 db, ma non riducono un gran che! Proverò con quelli da 32 o 33 decibel. Meglio ancora quelli proposti da Alessandro, da ben 36 decibel.
    Ciao e auguri per il tuo blog.

    • Stefano ci dice:

      28 decibel dovrebbero offrire una discreta protezione, ma se i rumori sono forti non aiuteranno granché. 32 o 33 è l’ideale, 36 rischi di non sentire la sveglia di mattina. ;)

    • Federica ci dice:

      Ciao Salvatore e ciao Stefano !! Ho trovato questo sito per caso e sono rimasta basita da quanto non sapevo a proposito dei tappi per le orecchie!! In effetti, al momento mi sarebbero utilissimi perche’ vivo in un appartamento con il brutto difetto di avere come ”condomini superiori” dei personaggi che amano camminare con zoccoli di legno alle 6 di mattina (tutti i gg, compresi i festivi), parlare ad alta voce e passare l’aspirapolvere (stesso orario) :-( Sto impazzendo :-( Fin’ora conoscevo solo i tappi di cera CALMOR che pero’ con rumori molto forti non hanno avuto successo. Quelli di gomma li perdo nel letto. Invece pare che quelli di cui parlate voi siano miracolosi!! Ho appena ordinato su AMAZON i tappi http://www.amazon.it/Serie-tappi-orecchie-rumore-modellabili/dp/B007NIU8EK/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1351115472&sr=8-2 proposti da Stefano ma sarei anche interessata a sapere DOVE SI TROVANO I 3M Ear Classic 32 o 33 db IN ITALIA?? Li andrei a comprare all’istante! Puoi aiutarmi Salvatore? Grazie mille!!

      • Federica ci dice:

        P.S: ho chiesto dei 32 o 33 db perche’ Stefano dice che con i 36 si rischia di non sentire la sveglia….e non me lo posso permettere ;-) Pero’ se sapete dove potrei trovare tutte le varie ”gradazioni” e poteste dirmelo mi fareste felicissima!! Voglio (e, ahime’, devo, pena l’esaurimento nervoso :-/) provarle TUTTE!! Grazie ancora!!

  10. io sono anni ormai che non riesco a dormire nemmeno coi tappi, mentre io sono in camera (con la porta chiusa) nella stanza di la ci sono 2 bocia che strillano senza pietà. Quando inventeranno dei tappi anti bambini sarò contentissima

    • Stefano ci dice:

      I bambini sono la fine di qualsiasi tentativo per dormire bene, non posso fare altro che farti i miei migliori auguri!

  11. Stefano ci dice:

    Sito interessante. Il mio problema è la TV dei vicini, finestre confinanti e loro sentono a mezzanotte la TV a volume altissimo. Io anche con le finestre chiuse sento del rumore, non è alto, non mi da fastidio il volume ma il fatto in se di sentirlo. Ho provato tappi in passato ma il problema è che trovavo fastidioso il tappo il se e poi non riduceva in modo utile il brusio di fondo: attenuava i rumori forti ma i rumori bassi si sentivano uniti a quelli del corpo. Mi informerò bene sui tappi 3m qua citati.
    Speriamo… Sono sul disperato andante.

    • Stefano ci dice:

      I bassi si sentono di più perché provocano vibrazioni, hai una casa prefabbricata e i vicini hanno un subwoofer potente? Comunque i tappi danno fastidio durante i primi giorni, poi ti ci abitui.

  12. Andrea ci dice:

    Mmm stefano.. ma non fa male all’udito avere i tappi nelle orecchie per 8 ore al giorno?

    • Stefano ci dice:

      No, i tappi sono solo dei pezzi di gomma che si appoggiano sulla cartilagine, nessuna conseguenza.

      • Miky ci dice:

        Ciao Stefano, ti scrivo ora che sono le 06.33, ma sto leggendo e rileggendo il tuo articolo (e relativi commenti) più o meno da 30 minuti, senza contare che sono sveglio dalle 04.00.
        Per colpa di un maledettissimo gallo.
        Mi sono trasferito di casa da poco tempo e ho perso 2 ore di sonno. Prima mi svegliavo alle 6, ora il mio riposo è scandito dal verso snervante di questo animale infernale.
        Si tratta di un suono ripetitivo, costante, acuto. Ho la sfortuna di avere a 10 metri un pollaio il cui proprietario è ben temuto dal comune in cui abito. Dicono sia “potente”. La solita Italia del cazzo: vile, codarda, omertosa. Sono andato anche al Comune e sono stati evasivi.
        Vorrei provare con tutti i tappi del mondo, prima che la mia tensione nervosa tracimi.
        I 40 db come li vedi?
        Grazie mille, Miky

        • Stefano ci dice:

          Con 40db non ti svegli nemmeno con le cannonate, soprattutto perché il rumore del gallo è un suono che si dissipa facilmente. Perfetto per la tua situazione. Se ancora non basta, prova con il rumore bianco che vendo qui: http://www.mindcheats.net/suoni-dormire-bene

          • francesco graziosi ci dice:

            A me un rumore costante tipo fischio fa impazzire…uso tappi 3M 1100, snr 37db….esistono tappi più schermanti? Credo di no, ci sono le cuffie….

          • Stefano ci dice:

            Sopra i 37 decibel non esiste niente. Se senti un fischio e quei tappi non bastano, o li usi male o il rumore viene da dentro l’orecchio: significa che hai un timpano danneggiato e ti consiglio una visita da un professionista. Le cuffie ci sono, come le Bose QC 15, ma costano 300 euro.

  13. maria ci dice:

    allora i miei sogni sono senza senso e a volte mi capita di accorgermi che sto solo sognando ma ogni volta che succedde mi sveglio !! come fare ??

    • Stefano ci dice:

      Ciao Maria. Un consiglio pratico: quando ti accorgi di essere in un sogno, inizia a ruotare su te stessa. È un buon metodo per fermare l’eccitazione e il conseguente risveglio. Con il tempo, ti ci abituerai e non ti sveglierai più.

  14. giuseppe ci dice:

    Nel tuo sito ho trovato tanti consigli utili.Il mio problema e il russare della persona con cui condivido la stanza. Non e’ un rumore forte,ma un sibilo costante che i tappi di tipo generico acquistati in farmacia non riescono ad attutire. spero di trovare quelli almeno con 33 o 38 db.

    • Stefano ci dice:

      Ho avuto lo stesso problema col coinquilino, mi sa che ti sei messo male i tappi oppure hai preso il tipo sbagliato. Quelli spugnosi sono l’ideale.

  15. Monika ci dice:

    Ciao Stefano,
    il mio problema sono i rumori provenienti dallo spostamento di sedie, mobili, passi su parket, tonfi, provenienti dal piano superiore, ogni santa notte :(
    Uso da anni i tappi in cera ma i tonfi e i rumori forti li sento sempre. Ho provato anche col white noise, ma niente. C’è qualche altro tipo di tappo che potrebbe fare al caso mio? E secondo te, le nuove Bose QC20 potrebbero essere risolutive per un caso come il mio?
    Grazie mille!

    • Stefano ci dice:

      Le Bose QC sono perfette, ma costose e molto ingombranti. Prova con dei normali tappi per le orecchie o un rumore bianco.

  16. nanno73 ci dice:

    Ciao Stefano,
    come ha descritto da Monika, il mio problema sono i rumori provenienti dallo spostamento di sedie, mobili, camminate, tonfi, provenienti dal piano superiore che sono improvvisi e mai “calcolabili”.. uso da una vita i tappi della Ear da 28 db e adesso li ho accoppiati alle cuffie antirumore ma i risultati non sono soddisfacenti… ho provato pure con il white noise ma dopo qualke giorno mi fischia le orecchie che mi sembra passi il treno… ti chiedevo se il BoseQC agisce pure senza musica (mi sa di no..) e se i tappi da 38db, veramente funzionano meglio dei 28db… grazie

    • Dario ci dice:

      Ho le Bose QC15 e ti garantisco che sono i soldi meglio spesi in vita mia!
      Agiscono anche senza musica.
      Annullano tutte le basse frequenze (quindi tutti i rumori provenienti dagli appartamenti adiacenti ad esempio) mentre sono poco efficaci con le alte (cani di piccola taglia che abbaiano).
      Tuttavia se le utilizzi ascoltando la musica, risolveresti qualsiasi problema ascoltando della musica metal, dove gli strumenti suonati a ritmo infernale e la batteria a doppia cassa agiscono perfettamente da rumore bianco coprendo tutto quello che viene dall’esterno (almeno con me).
      Trovo perfetti i brani dei Children of Bodom ad esempio (che mi piacciono un sacco tra l’altro).

      • Stefano ci dice:

        Ottima scelta sia per le cuffie che per la musica. :D

        Il sistema anti-rumore Bose è il migliore che c’è in giro, in seconda posizione PSB (ma le M4U 2 costano molto di più delle QC15).

  17. Monika ci dice:

    Devo dire che ho provato le Bose QC15 nel negozio che le aveva in vendita, i rumori erano attutiti ma non eliminati. Sentivo ogni voce e suono, solo più ”ovattato”. Non credo farebbero al caso mio. Mi incuriosiscono invece le nuove QC20 che, essendo auricolari, dovrebbero, stando a quanto ho letto, essere migliori. Peccato che non si potessero provare, e acquistare per 300 euro a scatola chiusa mi sembra un azzardo.

  18. La mia soluzione preferita sono le tisane: con me melissa + camomilla ha fatto miracoli! Io che spesso ci metto anche un’ora ad addormentarmi, tutte le volte che l’ho bevuta mi sono addormentata nel giro di 5/10 minuti, e a pancia in su, la posizione più sana per la schiena in cui io però fatico a dormire. E non mi sono svegliata per tutta la notte!
    Ovviamente non parlo di tisane già pronte al supermercato, ma di quelle fatte con le varie erbe. Per me camomilla e melissa (mezzo cucchiaio di ognuna) hanno funzionato a meraviglia, ma immagino che l’effetto delle tisane sia molto soggettivo, quindi consiglierei a tutti quelli che hanno problemi di sonno di informarsi un po’ e provarne alcune.
    Per curiosità, tu non hai mai provato?

  19. Io mi sono fatto fare dei tappi per orecchie su misura dalla COPREN di Conselve.Mi trovo da Dio sono leggeri e sono fatti con il calco del mio orecchio dunque piccoli e tappano da Dio.E alla mattina sento la sveglia.

    • Federica ci dice:

      Ciao Nicola! Interessante cio’ che racconti…..ma tu sei di vicino Padova? Voglio dire, hai ordinato e avuto i tappi ”in loco”? (Non avevo idea di cosa fosse la COPREN di Conselve, poi ho controllato e scoperto che e’ una ditta di antinfortunistica vicino Padova :-)) Te lo chiedo perche’ io vivo a L’Aquila e se non ci fosse modo di ordinare e/o avere i tappi ”a distanza” non saprei come fare….. a meno di non trovare qualche posto qui vicino che offre lo stesso servizio. E poi, a titolo informativo, quanto hai pagato i tappi su misura? Grazie mille!

  20. Luca ci dice:

    Ho un vicino di appartamento che se ne sta’ tutto il tempo al telefono!! Ok per il giorno ma fino all’1 di notte no! Sempre sul balcone a parlare parlare e parlare!!
    Ho pensato ai tappi, ma si comprano in farmacia?
    Ieri ho dormito due ore e oggi sono supernervoso >.< e tutt'oggi che penso di cambiare appartamento…

  21. Nicola ci dice:

    Io ho l’ambulanza ogni ora del giorno … Andavo in farmacia e spendevo quasi 15€ per i tappi in c’era che si modellano e si inseriscono.Ogni sera 10 minuti co sta cavoli di cera a modellare. E dopo 15 gg li butti e ne compri di nuovi. Mi sono fatto fare i tappi da Copren e sono leggerissimi.
    Spendi i soldi una volta e poi durano una vita e una volta messi non sembra di averli.
    Chiamali fai lo 049535233 e parla con Guanluca fidati di me.
    A fan brodo i tappi acquistati su Ebay e i. Farmacia. Le ho provate tutti ragazzi fidatevi.

  22. Nicola ci dice:

    Federica male che vada cerca Copren auricolari su google e dai una occhiata Otoprotettori sonno.

    • Federica ci dice:

      Grazie Nicola!! Ho scritto loro una e-mail e, se entro qualche giorno non avro’ risposta, provero’ a chiamare! Dalle informazioni sul sito pare sia possibile usufruire dei loro servizi anche a distanza! Se cosi’ sara’, e se grazie a te avro’ risolto il mio problema, te ne saro’ grata a vita :-)!

      • nanno7nn3 ci dice:

        ciao Federica,
        volevo chiederti se hai avuto risposte dalla Copren e meglio ancora se hai verificato la bontà del prodotto.. grazie

        • Federica ci dice:

          Ciao Nanno7nn3 :-)
          Dunque, si': ho avuto risposte. Sono stati molto gentili e disponibili ma sfortunatamente il posto piu’ vicino a me che mi hanno segnalato per poter usufruire dei loro prodotti (un centro che si occupa di apparecchi per l’udito e simili e che si ”serve” da loro) e’ a Grosseto :-/ Ho chiamato e mi hanno detto che il prezzo si agira attorno ai 45 euro a orecchio. Ci sarei andata in volata ma capisci che, vivendo a l’Aquila, non mi e’ proprio a portata di mano…..Cosi’ ho contattato un centro a L’Aquila (trovato per caso!) che pure si ”rifornisce” in un posto vicino Padova (Munarato). Il prezzo e’ un po’ piu’ alto (60 euro ad orecchio) e, riguardo all’efficacia del prodotto, sto aspettando notizie piu’ precise. Non e’ un dato facile da ottenere perche’ trattandosi di un apparato ”su misura” non si possono fare prove……si puo’ solo basarsi sui ”racconti” di chi ha provato. Appena sapro’ di piu’ ne scrivero’ sul blog…..oppure ricordamelo tu! Sono solo contenta se posso aiutare qualcun altro che ha il mio stesso problema.

          • nanno73 ci dice:

            ciao Federica…
            …grazie per la risposta tempestiva e dettagliata…
            mi chiamo Luca… (più semplice di quel misto di consonanti che mi è venuto fuori scrivendo velocemente… nanno7nn3 :-) )
            Abitando a Siena non sarei cosi lontano da Grosseto ma di certo andrebbe valutata la effettiva bontà del prodotto…. cosa gradita sarebbe l’effetto copertura totale dei rumori ma ci credo poco.. :-(
            perdona il mio essere “parassita” attendendo nuove tue news ..
            per adesso ti dico solo grazie..
            a presto

  23. Laura ci dice:

    Davvero ottimi consigli! Da studentessa erasmus apprezzo vivamente!

  24. FRANCO ci dice:

    Ragazzi piacere di conoscervi!
    Combatto con i rumori da decenni e sono un esperto, PURTROPPO.
    – Se il problema sono tacchi o sedie dell’appartamento sopra …. o vendete casa come ho fatto io o fate insonorizzare il soffitto, ma è costoso e dovrete comunque utilizzare i tappi auricolari in aggiunta.
    – Per tutti gli altri casi (televisione, cani, voce dei vicini) io mi trovo molto bene con i tappi schiuma della Quies, rispetto agli altri (li ho provati quasi tutti) filtrano molto bene il suono e un paio dura anche un mese.
    Certo …. non fermano il 100% ma quasi.

    Se avete soluzioni migliori sono le BENVENUTE

  25. BARBARA ci dice:

    Ciao, sono una ragazza con il vs. tipo di problema vicini al piano superiore, rumorosissimi di notte e dispettosi. Ho provato tutti i tipi di tappi mi sono fatta fare anche i tappi su misura della Copren, ma i rumori più forti come sbattere una porta, spostare una sedia, alzare le tapparelle in piena notte li sento lo stesso. Vengo svegliata tre o quattro volte a notte improvvisamente e molto spesso, dal nervoso, non riesco più a riaddormentarmi. Io esco di casa la mattina e rientro la sera. Questa tortura dura da 4 anni, ho dovuto mettere in vendita la casa, dopo tanti sacrifici, ho provato a parlarci e in cambio ricevo solo dispetti. Tutto questo mi ha fatto venire un forte esaurimento. Leggendo questo sito ho preso conoscenza dei tappi acquistati negli Stati Uniti. Settimana prossima parte un mio amico e o chiesto di acquistarmeli, saranno diversi da quelli italiani? Speriamooooooo……………sono disperatissima

    • Sig.ra Barbara buongiorno sono Gianluca titotale di Copren. Le chiedo cortesemente di delucidarmi quando e dove ha richiesto o meglio acquistato i nostri auricolari su misura in quanto nei nostri database non risulta nessuna Barbara che ha ordinato nessun auricolare. Riesce a fornirmi lo scontrino fiscale o la fattura per cortesia? Eventualmente visto che che ha dei problemi perchè non ci ha contattato? Casi come i suoi ne abbiamo risolti molti ed evventualmente signora lei ha sempre il rimborso in caso non sia soddisfatta del prodotto. Noi siamo sempre attenti alla nostra clientela ed eventualmente abbiamo anche la possibilità di rimodulare gli auricolari, ovvio il tutto senza alcuna spesa da parte sua.

      Le sarei veramente grata se via email mi inviasse il suo recapito telefonico.
      Cordiali Saluti, Gianluca

    • Sig. Barbara buongiorno,

      con tutta la gentilezza del caso, le ricordo che siamo ancora in attesa di un suo riscontro oggettivo come da mè personalmente richiesto nel post del 04 Aprile.
      In attesa le porgo i miei più cordiali Saluti.

  26. Misha ci dice:

    Ciao, grazie per l’articolo perchè non ero a conoscenza di vari tipi di tappi…
    Io ho un problema abbastanza grande, a quanto pare più degli altri!
    Mi sono trasferita da pochi giorni in una nuova casa, sulla strada principale di una città in UK , che il sabato e venerdì sera si riempie di papere urlanti il problema principale, però è la musica. La mia stanza corrisponde esattamente a un pub dove suonano live ogni sera. Dalle 10 di sera alle 3 di notte. Al momento non posso/voglio cambiare casa e in realtà se sono davvero stanca riesco a dormire anche con la musica, il problema per me è più che altro stare un po’ tranquilla senza dover sentire per 5 ore la batteria che suona… a volte mi piace pure,perchè fanno tutte canzoni che ascolterei comunque, però a volte vorrei solo un po’ di relax e stare tranquilla e purtroppo non riesco. Mi è stato consigliato di comprare dei tappi di silicone. Ma non funzionano. Rendono ovattati i suoni ma in realtà la cosa è quasi più fastidiosa perchè il sentire/non sentire mi snerva. Vorrei qualcosa che mi isoli completamente. Il problema si pone anche quando devo vedere un film, però in questo caso basta comprare delle buone cuffie ( non quelle auricolari ) e mettere il volume più o meno alto…
    Ma per il resto come faccio?
    Grazie

  27. Marco ci dice:

    Io ho comprato da poco delle cuffie auricolari tappini con isolamento sonoro esterno a 37 decibel + la musica se accendo!! … più isolato di cosi si muore!! … penso che è il metodo più isolante possibile che ci possa essere! LOL

  28. Ivan ci dice:

    Ciao Stefano,
    Innanzitutto vorrei ringraziarti per tutti i tuoi utilissimi consigli.

    Volevo poi chiederti una cosa a proposito del rumore bianco, anche se è forse una domanda un po stupida. Allora, nel tuo manuale per il riposo perfetto dici che per avere un effetto ancora più evidente, sarebbe meglio posizionare l’emettitore del rumore bianco fra l’utilizzatore e la fonte del rumore fastidioso, ora, ascoltare il rumore bianco attraverso degli auricolari, mi farà comunque effetto ?

  29. Ciao, nell’articolo ,simpatico. Io da mia esperienza ho utilizzato solo un apparecchio mandibolare, quello simile al’paradenti per intenderci. Lo ”snore free” della stella white. Un portento,dura un anno e l’effetto è immediato.

  30. You actually make it seem so easy with your presentation however I find this matter to be actually something which I believe I
    would never understand. It seems too complex and very vast for me.
    I am having a look forward for your subsequent post, I will attempt to get the dangle of it!

  31. Annalisa ci dice:

    mi sono informata sull’utilizzo dei tappi, io non riesco più a dormire senza ma inizio ad accusare un pò di Ipoacusia ovvero IL CALO DELL’UDITO.. questa è la spiegazione che su internet ho trovato e che mi spaventa parecchio

    “La mancanza di aria e la conseguente formazione di umidità nel condotto uditivo favorisce il proliferare dei microbi che si moltiplicano del 200% nel giro di un paio d’ore. Questo dà origini a infiammazioni, anche gravi, del condotto uditivo e del timpano.
    Anche le cuffie per la musica non sono un toccasana, ma andrebbero usate il meno possibile.
    I tappi gialli isolano del tutto l’orecchio e impediscono il contatto esterno con l’aria. I microbi all’interno dell’orecchio si moltiplicano velocemente e fanno danni.
    Quei tappi andrebbero usati solo in casi di vera necessità per non più di 2 ore consecutive. Capirai che, poiché si dorme ben più a lungo di 2 ore, quei tappi sono dannosi e pericolosi.

    • Stefano ci dice:

      Annalisa, se hai problemi di calo dell’udito ti conviene consultare un medico. Se la proliferazione è così rapida e origina gravi infiammazioni sicuramente è un problema dato da ben altri fattori oltre ai semplici tappi per le orecchie.

    • hans ci dice:

      credo che Annalisa abbia perfettamente ragione e personalmente non credo che I tappi, qualunque composizione abbiano, possano risolvere al problema del rumore. Io purtroppo per colpa di ‘caotico rumore’ , che sono alla base di un costante ‘falso dormire’ mi trovo ad affrontare problemi non indifferenti di stanchezza e sonnolenza, (11am-16pm) e ancor peggio alloidine. In pratica ho il sistema nervosa che lentamente sta andando a ramengo. Non sopporto alcun tipo di corpo estraneo quindi di tappi non se ne parla, antisound che confondono il Corti e i decoder cerebrali penso siano a lungo andare piu’ dannosi del rumore stesso, sto pensando di realizzare una bed anti sound che sinceramente oltre l’isola deserta altre soluzioni non ne vedo. Se qualcuno ha da suggerirmi qualcosa ben venga….

      • Monika ci dice:

        Che cos’e’ il bed anti sound?
        Io continuo a usare i tappi in cera, altre soluzioni per ora non ne ho trovate. Vorrei anche insonorizzare l’appartamento, ma é troppo costoso e, molti dicono, non risolutivo…

        • hans ci dice:

          ‘antisound bed’=campana di vetro: semplicemente isolo la zona letto dal resto della stanza con una pannellizzazione fatta ad hoc, non ho altra scelta se non quella di cambiare casa, cosa impossibile…

Dicono di Mindcheats

  1. [...] Io purtroppo ho questo problema con il mio compagno di stanza, che potrebbe vincere a mani basse la coppa del mondo del russare. Per fortuna ho trovato un modo per sopravvivere lo stesso, come ho spiegato in questo articolo. [...]

  2. […] il tuo partner a letto non è particolarmente fastidioso (non russa, non si muove e non parla nel sonno) e siete andati a vivere insieme da poco, probabilmente non […]

E tu che ne dici?

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.