10 modi per dormire bene quando hai il raffreddore

Oggi voglio scendere sul pratico ancora più del solito, per risolvere uno dei più grandi problemi dell’umanità: addormentarsi con il raffreddore! Non esiste niente di più odioso, se non (forse) i sassolini in una scarpa stretta.

E visto che Mindcheats parla spesso di sonno, ho deciso di fare una piccola variazione sul tema della mente e parlare di problemi fisici. E che problemi!

Non credo che l’argomento abbia bisogno di un’introduzione, tanto è sentito il problema. Io quest’inverno sono stato fortunato: ho avuto solo un breve raffreddore causato da un viaggio in Turchia, nient’altro. Ma sarò più che felice di applicare questi consigli l’anno prossimo.

addormentarsi con raffreddore

1 – Usa il caro vecchio vapore

Il consiglio della nonna (almeno la mia): prendi una pentola, riempila d’acqua e falla bollire. Poi toglila dal fuoco, posizionaci la faccia appena sopra e una uno pezzo di stoffa (o quello che ti capita in mano) per isolarti dall’ambiente esterno.

La combinazione di vapore e alte temperature è micidiale per il muco, e dopo pochi minuti ti sentirai di nuovo vivo. Vantaggio bonus: il caldo dilata le narici e le vie respiratorie in generale.

La sensazione non durerà per sempre (sarebbe troppo bello), quindi infilati a letto subito dopo!

2 – Tieni la stanza calda

Per avere un minimo sollievo, cerca di tenere ben riscaldata la camera da letto. Solo quando dormi però: le temperature miti sono l’ideale per i virus, che diventano più attivi e pericolosi.

Il che mi porta ad un consiglio aggiuntivo: il rimedio della nonna è di non uscire al freddo quando si ha il raffreddore. La verità è che si dovrebbe fare il contrario! Cerca l’aria aperta il più possibile per non stare sempre in mezzo ai batteri poco salubri che ti porti dietro.

3 – Fai una doccia calda

O meglio bollente, se ti piace quanto piace a me. 😉

Ancora meglio sarebbe fare un bagno (che è molto più rilassante della doccia), ma capisco che non tutti hanno mezz’ora di tempo da perdere ogni sera. In più il bagno io non lo faccio da non so quanti anni (piscina esclusa), quindi sarebbe un po’ un controsenso.

I vantaggi della doccia sono simili a quelli dei fumi dell’acqua bollente: caldo e vapore. Qui l’acqua a contatto diretto con la pelle aiuta ancora di più, perché contribuisce nettamente ad alzare la temperatura superficiale del corpo.

4 – Stai prendendo medicine?

Gli antistaminici che spesso si prendono per combattere il raffreddore causano sonnolenza, il che è un bene di notte ma un male di giorno. Se ti senti troppo stanco anche di mattina, allora cerca di limitarli un po’. Il rischio è quello di fare dei pisolini di giorno causati dalla troppa stanchezza, il che renderanno difficile addormentarti quando serve.

Un consiglio bonus: la vitamina C è importante, ma bisogna sapere come assumerla. Un mandarino è in grado di ripristinare le scorte di vitamine, e se ne mangi di più la quantità in eccesso verrà immediatamente smaltita dai reni. Il fatto è che queste scorte massime si esauriscono molto in fretta: l’ideale è mangiare tre mandarini (o arance) al giorno: di mattino, pomeriggio e sera.

5 – Gargarismi con acqua salata

Raccapricciante il pensiero, lo so, ma immagina di star prendendo una medicina (che in quanto a sapore non sono il massimo).

Questo consiglio va applicato insieme a quello del vapore: se le alte temperature aiutano a liberare le vie respiratorie superiori, acqua e sale sono perfetti per sciogliere il catarro rimasto imprigionato in gola.

6 – Non fidarti troppo degli spray nasali

Non dico che sono il male assoluto, ma non sono nemmeno la panacea di tutti i mali (del raffreddore).

Questi farmaci aiutano sì a decongestionare il naso, ma tendono anche a seccarlo dandoti quella tipica sensazione fastidiosa. Se senti il tuo naso troppo secco e stai usando uno spray nasale, allora abbandonalo in favore del metodo della nonna (detto anche metodo 1).

7 – Usa le strisce nasali

Sono quelle che utilizzano anche gli sportivi per respirare meglio. E se funzionano nello sport per aprire le narici, perché non dovrebbero funzionare anche in questo caso?

8 – Gel al mentolo

Ho visto un sacco di pubblicità di questi balsami magici quando ero piccolo, poi sono sparite tutte d’un colpo (magari anche perché ho smesso di guardare la TV). Ultimamente ho visto che si stanno riaffacciando, l’hai notato anche tu?

Comunque. Questi gel da spalmare sul petto funzionano, e funzionano bene. In più hanno un odore fantastico!

Questo consiglio non funziona per tutti: a qualcuno potrebbe non piacere l’idea o la sensazione sulla pelle. Per toglierti ogni dubbio, sperimentalo personalmente. Io dico che ne vale la pena. 😉

9 – Non alzare la testa

Sei abituato a dormire con quattro cuscini voluminosi? La brutta notizia è che alzare la testa tende a bloccare le vie respiratorie. Meglio non usare un cuscino quando hai il raffreddore, ma se vuoi essere professionale vai anche oltre: uno di quei quattro cuscini mettilo sotto al materasso, sollevando il petto.

Le tue vie respiratorie ti ringrazieranno!

10 – Dormi regolarmente

Personalmente ho notato che quando ho il raffreddore dormo molto di meno. Già di mio dormo poco (6-7 ore a notte), se riduco ancora un po’ finisco per crollare di sonno prima di cena.

Se sei assonnato il tuo corpo non riesce a gestire le difese immunitarie come si deve, e rischierai di ammalarti più facilmente (e di restare ammalato più a lungo). Come sempre quindi, prenditi buona cura del tuo corpo.

11 (bonus!) – Stimola il tuo inconscio

Questo è un consiglio da applicare non solo se hai il raffreddore, ma sempre.

Combattere la sgradevole sensazione del raffreddore non è facile a livello conscio, non puoi concentrarti e decidere di addormentarti quando la situazione è critica. Questo perché provi una sensazione sgradevole, il tuo cervello la interpreta come segnale di pericolo e fai fatica a prendere sonno.

L’unico modo per combattere un segnale dall’inconscio è con un altro segnale dall’inconscio: ricorda che se mente razionale e irrazionale sono in contrasto, è sempre la seconda a vincere. Per questo ti consiglio di dare un’occhiata ai miei suoni per dormire bene: sono una serie di file audio che ti rilasseranno e ti daranno il riposo che hai sempre sognato.

Conclusione

Con questo articolo ho voluto fare un esperimento: per la prima volta in quasi due anni Mindcheats non parla di tecniche per sfruttare la mente. Affronto uno degli argomenti portanti del blog (il sonno) sotto un nuovo punto di vista. Perché sono fatto così, mi piace provare cose nuove.

Vuoi dormire bene? Per scoprire subito quali sono le migliori azioni che puoi fare per dormire bene ogni notte, scarica gratuitamente il mio manuale del riposo perfetto: inserisci nel box qui sotto il tuo nome e indirizzo email, potrai leggere il report gratuito fra un minuto. Scoprirai:

  • Quali sono gli errori più comuni che ti fanno dormire male.
  • Come svegliarsi al 100% senza trascinarsi dietro il sonno.
  • Come dormire di meno ed essere più riposato.
  • Come addormentarsi velocemente.
  • Gli strumenti gratuiti che puoi usare per migliorare il tuo sonno da oggi.

Inserisci il tuo nome, indirizzo email e fai click su “Scaricalo ora” nel box qui sotto per ottenere subito il tuo report: niente spam, niente pagamenti nascosti, niente trucchetti. Garantisco io. 😉

Comments

  1. mmm… riguardo al consiglio n.9 devo contraddirti, io ho notato che quando dormo di lato con un cuscino basso il naso mi si tappa e non riesco a respirare bene.
    Al contrario se uso un cuscino bello alto respiro un po meglio.
    Non è un caso che quando è mattina che abbiamo il naso chiuso basta alzarsi che magicamente si aprono “le narici”.

    Poi non so il perchè ma se mi giro con la testa rivolta a destra mi si libera la narice sinistra, mentre a sinistra quella destra.

    per fortuna è da 1 anno che respiro bene XD

    • Mindcheats says:

      Grazie per la precisazione Stefano (grande nome!), inserisco subito la tua osservazione nell’articolo principale.

      Ricordavo di aver letto qualcosa sul perché le narici si tappano una alla volta, è qualcosa legato all’evoluzione… Ma sinceramente, non me lo ricordo più. XD

    • Uguale anche per me?

    • Velocemente mi serve un commento per il raffreddore????

    • Anonimo says:

      ..ma da quando la vasodilatazione aiuta a respirare se sei congestionatoal naso perinite?,,caso mai serve il freddo che vaso restringe..e ti apre
      ..ma che scemenza!

  2. Nel caso del raffreddore consiglio caldamente un BAGNO TURCO, sparisce tutto in una seduta 😉

  3. federico says:

    a me come filone piace.
    continua così, magari se hai qualche idea su come abbassare la febbre così ci fai un bell’articolo 😉

    • Mindcheats says:

      Grazie Federico, felice di sapere che l’idea ti è piaciuta! Per abbassare la febbre, uso i soliti due rimedi: tanta tachipirina ed evitare di coprirsi troppo. 😉

  4. Ciao Stefano, do un piccolo contributo al tuo articolo, suggerendo una variante del punto 1 molto più efficace (testata personalmente su migliaia di raffreddori acquisiti 🙂 ).
    In pratica si travasa l’acqua bollente in un recipiente contente foglie di menta, timo ed eucalipto (che si trovano in erboristeria), per il resto è uguale. Ed è una bomba 😉

  5. Ciao Stefano, ultimamente dormo malissimo, anche seguendo i tuoi consigli.
    Vado a letto stanco, fisicamente e mentalmente (avendo passando una giornata spossata a causa delle poche ore di sonno) ma quando si tratta di addormentarmi non ce la faccio se non dopo molto tempo. Se vado a letto prima non riesco a dormire. Puoi consigliarmi qualcosa? Grazie

  6. stefano non mi hai rispostoo … sono spacciato senza i tuoi consigli 😀

    • Stefano says:

      Ah caspita, chiedo scusa, con tutti i commenti che mi ritrovo mi sono perso il tuo. 😀

      Allora, scartando tutti i consigli del manuale del sonno perfetto, la prima cosa che mi viene in mente è l’alimentazione: bevi caffè, Redbull, tè, coca cola o qualsiasi cibo o bevanda zuccherata prima di andare a dormire?

  7. sì qualche volta… ma mi chiedevo può essere anche una temporanea preoccupazione?
    A questo punto c’è poco da fare penso

    • Stefano says:

      Tranquillo, la soluzione di sicuro c’è, basta trovarla! Gli elementi che ho elencato sono quelli legati all’alimentazione che rischiano di rendere difficoltoso il sonno, quindi cerca di limitarli il più possibile a partire dall’ora di cena.

      A stress come sei messo? Quando sono iniziate le tue difficoltà?

  8. graaaaaaazie

  9. perdonami, ma dopo aver provato diverse strisce nasali, non funzionano

Trackbacks

  1. […] Mens sana in corpore sano: come ho perso 25 kg in 6 mesi Posted on 15 aprile 2012 Written by Stefano Leave a Comment Qualche settimana fa ho pubblicato un articolo un po’ diverso dal solito: 10 modi per dormire bene quando hai il raffreddore. […]

  2. […] 10 modi per dormire bene quando hai il raffreddore; […]

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.