Sbarazzati delle emozioni negative una volta per tutte

La maggior parte delle tecniche che spiego nel mio blog sono molto recenti, molte sono state scoperte a partire dagli anni ’80, ma ciò non significa che non ci sia spazio per qualcosa di più “stagionato”. È questo il caso, difatti il piccolo trucchetto per cambiare lo stato d’animo è stato scoperto addirittura dagli antichi romani.

La stessa identica tecnica può essere utilizzata anche se ti senti arrabbiato: io parlerò solo della tristezza per motivi di praticità, ma il metodo è efficace in egual misura in ambo i casi. Anzi, funziona proprio con qualsiasi sensazione.

Anzitutto, renditi conto della tua postura quando ti rattristi. Così come nella foto qui sopra tendi ad assumere una posizione fetale (ossia ad abbasare le spalle chiudendoti su te stesso),  assumi il “broncio” sulla bocca e abbassi le sopracciglia. Inoltre, il respiro tende a farsi più breve e veloce. Se invece sei in piedi, porti le spalle in avanti e abbassi il mento.

La tecnica di oggi è così semplice che bastano un paio di righe per spiegarlo. Va bene così, non c’è nessuno che mi obbliga a scrivere papiri da 2000 parole alla volta.

Abbandona le posizioni del corpo tipiche di una persona triste, e invece assumi quelle che denotano felicità: spalle alte, petto in fuori, sorriso stampato sulla faccia, sopracciglia in alto, respiro sicuro e profondo e passo svelto. Alla mente non piacciono i segnali contrastanti e cerca quindi di rendere tutto coerente. Se mantieni questa postura giusto per qualche secondo, il cervello adeguerà il tuo stato mentale a quello fisico: ecco fatto, adesso sei di nuovo felice!

Il principio guida di questo metodo è lo strettissimo rapporto che intercorre fra fisico e mente: “mens sana in corpore sano” dicevano sempre i romani, ed avevano ragione.

Comments

  1. Bel blog.

    Aspetto con impazienza futuri articoli 😉

  2. ma è veramente fantastico questo blog! hai avuto un’idea geniale! i trucchi della mente è un argomento interessantissimo (alcune cose sono davvero affascinanti, sembrano incredibili!) e utile concretamente, nella vita quotidiana.
    Ti stimo immensamente 🙂

    PS inoltre ero triste, ho applicato il trucchetto dei romani che hai scritto qui e sono tornata bella pimpante 😉

Trackbacks

  1. […] sull'altro potere dell'ancoraggio: l'autosuggestione. Ricordate quando ho parlato di come si può influenzare lo stato d'animo con le posizioni del corpo? L'ancoraggio si basa quasi sullo stesso principio (relazione fra corpo e mente), ma in maniera […]

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.