5 veloci step per essere il 90-95% più produttivo se hai tante cose da fare

Ricordi Francesco, che fino a qualche mese fa scriveva a settimane alterne qui su Mindcheats? Ha aperto un nuovo blog tutto suo, e mi ha chiesto di scrivere un guest post su Mindcheats. Io ho detto, ovvio! I suoi articoli sono sempre interessanti, e sono sicuro che apprezzerai anche questo… Lascio la parola a Francesco. 🙂

So che ti senti un fallito…

Si è molto che non ci sentiamo, nel frattempo mi sono dedicato ad un altro sito tutto mio (performancetop), ma sono sicuro che ti capita spesso di sentirti inutile.

Si magari nella tua vita hai raggiunto degli ottimi risultati in alcuni ambiti, magari le cose ti stanno andando anche bene per ora, ma succede sempre la stessa storia…

Ti fai un bel piano d’azione, una bella to do list di cose da fare, e tanti buoni propositi ma poi finisci con il fare altro

E ti senti un fallito… Ci sentiamo inutili per davvero.

Ma adesso mi sono stancato di questa situazione! E tu?

Ti piacerebbe arrivare a fine giornata estremamente soddisfatto perché hai fatto tutto ciò che ti eri prefissato? Vorresti smettere di sentirti in colpa perché non hai fatto un tubo anziché lavorare sodo per raggiungere i tuoi obiettivi?

Oggi ti farò vedere le 2 migliori strategie in assoluto per smettere di procrastinare, per alzarsi in piedi ed andare a prenderci quello che ci spetta, senza più raccontarci inutili scuse e  finalmente raggiungere i nostri obbiettivi..

Sai perché ? Perché ce lo meritiamo! Adesso iniziamo..

Perché la sera non si vendono minigonne nemmeno in Jamaica

Qualche tempo fa decisi che era arrivato il momento di buttarmi in un altro progetto, volevo aprire un negozio di Moda Online, ovvero un E-commerce e assoldai uno sviluppatore Jamaicano (era quello più economico)

Ora, ero già abbastanza impegnato con l’università e con il lavoro, ma comunque decisi di continuare. Si, stai pensando (o almeno mi piacerebbe che pensassi)…

“Che figo! Vorrei davvero essere come te! io non riesco a conciliare tutte queste cose !

E no comandante, sei completamente fuori strada…

Ero il più grande cazzeggiatore seriale di sempre.
Se ci fosse stato un premio per la procrastinazione sarei arrivato primo, ma non avrei ritirato nemmeno il premio “Lo avrei fatto domani!”

Certo, obiettivamente (grazie alla caterva di libri che ho letto) andavo abbastanza forte a lavoro e anche nello studio. Perché in entrambi i casi c’è sempre un datore che ti controlla o un esame che deve essere svolto.

Ma quando si tratta di lavorare per conto proprio o di fare qualcosa per se stessi, non c’è nessuno che ti controlla, che ti boccia o altro.Ci sei solo tu , tu e il tuo pc. E se non fai niente non ottieni niente .Stop

Procrastinare non è una cosa da pigri o da stupidi ma semplicemente un problema che si risolve in un attimo (con le giuste tecniche).Comunque torniamo a noi…

Ecco che cavolo ci succede

Allora, inizialmente adottai la tattica “lavoro quando mi va”. Ma  immaginati la scena..

Sono le sei e mezza di sera, hai fatto 4 ore di studio/ lezione belle piene, poi ti è toccato andare a lavoro per altre 4 ed infine sei tornato a casa e tecnicamente è il momento di prendere il Pc e faticare almeno 2 ore sul tuo progetto…

Il fatto è dopo 8 ore di lavoro preferiresti fare il giocoliere con dei fichi d’india, oppure una bella partita a mosca ceca in autostrada del sole piuttosto che lavorare…

E quindi la prima strategia andò subito in fumo, e si passò alla fase “Ogni giorno lavora 1 ora sul tuo business”

E devo dire che la situazione andò abbastanza bene per qualche giorno. Arrivavo a casa e mi prendevo 5 minuti di relax e poi iniziavo a fare ciò che dovevo..

Ora, qualche volta riuscii a lavorare, ma la maggior parte delle volte, finiva che:

  1. I 5 minuti di relax diventavano 6 ore e 45 minuti
  2. Accendevo il pc per lavoraci ed invece passavo la successiva ora a cazzeggiare online o fare cose poco importanti

e anche dopo che “sei riposato” continui a non fare un tubo o meglio a guardare serie tv

Immaginati la sera a casa. Hai due possibilità

  1. Una bella ora di lavoro piena verso  qualcosa che non sai se funziona
  2. Una bella serie tv in streaming che ti fa sentire bene al 100%

Il fatto è che alle otto di sera non ti importa più del tuo business, c’è Frank Underwood che sta per conquistare la casa Bianca, non ho intenzione di perdermelo!

Così anche quel giorno mi sentivo inutile ed andavo a letto. Ma se c’era un giorno in cui davvero mi sentivo una cacca era il weekend. Potrai dirmi:

“Ma Francesco nel weekend sei più riposato. No?”

E no stellina, la verità è che anche nei weekend (e anche nei giorni festivi in generale) poco ti importa di lavorare.

Dici che completerai quel report, che farai quella cosa che ti eri prefissato di fare, ma prima…
” Ma prima entro un attimo su Feisbuuuk” oppure “ Prima mi guardo l’ultima puntata, tanto sono solo 10 minuti…”

  • I 10 minuti diventano 25
  • Si fanno le 4 e 17, alle 4 e 30 inizio
  • i 10 minuti diventano un’ora
  • Ormai si è fatto troppo tardi, meglio evitare per oggi.

E i sensi di colpa ti assalgono e ti senti inutile. E’ uno dei Killer della tua produttività.Ma per risolvere questo problema ecco la soluzione…

Ecco il tuo vero problema (e come risolverlo)…

Ora, il tuo vero problema non è che hai poco tempo. Gates,Obama e compagnia bella hanno il tuo stesso tempo e ciò non gli ha impedito di fare grandi cose..

E non è nemmeno un problema di motivazione. Lo so che i vari esperti e guru ti dicono che devi essere motivato, ti dicono che ” Devi credici” e che “Walt Disney si è fatto il giro di oltre 300 banche prima di avere i finanziamenti…”

Si zio, sta cosa la sappiamo da tempo.

Il fatto che queste proscimmie non capiscono è che se sei seduto sul divano a guardarti Breaking Bad da 3 ore, non è che dici ” Hey ma Walt Disney si è fatto il giro di 300 banche, meglio iniziare a lavorare DAII!“.

Poi questo tipo di motivazione (detta estrinseca) è debole e di breve durata, lo sanno anche le matricole di Psicologia..

Comunque, se il tuo vero problema non è il tempo e la motivazione, qual è?

L’ENERGIA!

Si proprio così. Il tuo vero problema è l’energia. Se vuoi avere più tempo infatti basta che lavori o studi di notte..

Il fatto è che di notte hai poca energia, e poi il giorno dopo (essendo stanco) ne avresti ancora meno.

Se tu avessi energie infinite tutti i tuoi problemi sparirebbero. Lavoreresti tutto il giorno per i tuoi obiettivi senza battere ciglio. 

Più energia hai più cose fai, ed ecco come averne a palate.

[meglio che non leggi] 4 modi per avere più energia

Ok, se desideri più energia ci 4 modi semplici. Tu li conosci già, sono cose ovvie. Non le applichiamo (io compreso) perché ci secca. Quindi leggili soltanto e poi ti darò io il sistema chiave per avere più energia.

  1. Mangia meglio
  2. Dormi meglio
  3. Medita
  4. Fai sport

Ok, siccome so che non applicherai nessuno di questi, ti faccio vedere una tecnica in 4 passi davvero figa per fare tutto ciò che ti sei prefissato. La tecnica Francesco Cracolici!

Iniziamo:

Step 1: Calcolati quante ore reali hai a disposizione questa settimana.

Con ore Reali intendo davvero reali. La sera dopo il calcetto non hai ore reali, sei troppo stanco.

La domenica pomeriggio tecnicamente ne hai 4-5, peccato che passerai il pomeriggio a sonnecchiare per il pranzo pesante quindi di “ORE REALI” ne hai una.

Cerca di non metterti mai troppe ore, anzi mettine di meno di quante realmente ne hai. Se lavori a tempo pieno e ne hai 10 o sei superman o sei un cazzaro.

Devi fare quest’operazione ogni Lunedì della tua vita. Se ti viene difficile il lunedì perché fanno Gomorra, allora falla il Martedì o quando vuoi ma falla sempre una volta a settimana

Quindi una volta che hai capito quante ore hai..

Step 2 riempi le ore con 15 attività

Ok, adesso hai capito quanto tempo hai devi subito riempirlo con 15 piccole, anzi piccolissime attività da fare. Se non hai 15 attività, prendi quelle che hai e spezzettale fino ad arrivare a 15. Per esempio:

Un capitolo di 12 pagine lo puoi dividere in 4 attività del tipo “studia 4 pagine

Oppure, un articolo lo dividi in

  • Scrivi la scaletta
  • Scrivi la prima parte
  • Scrivi la seconda
  • Correggi la bozza (e in totale sono 4 attività)

Anche questa volta meglio che fai poco che programmarti centinaia di cose e demotivarti.

To do list semplice da fare= tanta  motivazione..
Fai in modo che queste attività riempano al massimo il 70% del tuo tempo.

Ogni sera, guarda la tua lista e chiediti cosa farai l’indomani, e fai in modo di farlo.

Lo so che stai pensando: ” io non ho tempo, poi mi scordo di fare queste cose“. Beh è una grossa cavolata, questa cosa è molto semplice e ti prenderà al massimo 5 minuti ( e sto esagerando) .

Quindi mettiti una sveglia dove vuoi ma falla!

Step 3: Ziegarnik è un figo.

Nonostante tu abbia una grossa To list finisci sempre con il non fare un tubo. Ecco quindi che ti vengo in aiuto…

Ogni volta che ti rendi conto che stai cazzeggiando dovrai fare una cosa:

Scegli l’attività più semplice da fare e falla. Dopo di che avrai concluso la tua giornata.

Si esatto, ti basta svolgere una sola attività delle 15 e potrai considerare la tua giornata produttiva e continuare a cazzaggiare!

Si, so già che stai pensando ” ma così faccio una sola cosa !E’ poco!”

E no capitano, se farai anche solo una delle attività che hai scritto e poi torni su youtube, si attiverà l’effetto Ziegarnik e ti verrà voglia di lavorare.

Ma per rendere il tutto ancora più figo.

Step 4: Ziegarnik è davvero un figo.

Circa un mesetto fa lascia una cosa incompleta a lavoro e andai a casa.  Poi presi la macchina per andare in centro, una classica birretta con gli amici.

Peccato che, durante tutta la sera, pensai a quella cosal lasciata incompleta al lavoro.

Ora, io sono uno che se ne frega altamente, figuriamoci poi la sera. Ma quella cosa proprio non mi voleva lasciare.

Il fatto è che quando lasci una cosa a metà quella ti perseguita finché non la fai. Ok fai la stessa cosa tu.

Non smettere di lavorare finché non avrai almeno un attività svolta solo a metà, così il giorno dopo avrai la motivazione per svolgerla, inizierai a lavorare e farai tutte le altre attività!

Perché questo metodo è una figata

Per ottenere il doppio dei risultati in meno tempo, ecco la mia strategia:

  1. Ogni settimana vedi quante ore hai a disposizione
  2. Scrivi 15 micro attività a settimana ed ogni giorno scegli quante ne devi fare
  3. Se stai procrastinando fai quella più semplice e poi sarai libero
  4. Non smettere di lavorare se non hai almeno un attività incompleta

Sai perché il metodo Francesco Cracolici è una figata?

N.1 Ti concentri sulla tua energia e non sul tuo tempo.

Infatti vedi le ore reali a tua disposizione, non quelle che hai davvero

N.2 Eviti di procrastinare

Infatti, grazie al punto 3 smetti totalmente di cazzegiare.

N.3 La smetti di sentirti insoddisfatto e in colpa la sera

Una volta che hai finito le tue attività per quel giorno  hai finito. Sei davvero un gran lavoratore e stop, anche se potresti fare di più.

Dalla tua produttività dipende tutta la tua vita..

Adesso se sei interessato a fare davvero della tua vita un capolavoro allora concentrati sulla tua produttività e su come migliorare il tuo rendimento. Se vuoi, fai un salto su performance top e scoprirai tecniche per fare in un ora ciò che prima facevi in 5-6 ore.

Ti ricordo che io, tu Obama e chiunque altro abbiamo solo 24 ore al giorno. La differenza tra il successo ed il fallimento sta nel come le utilizziamo.

Oggi hai la possibilità di raggiungere i tuoi obiettivi ed essere finalmente felice… sarebbe un peccato sprecarlo no?

 

Comments

  1. Davvero un bell’argomento e degli ottimi consigli

    Ti farò sapere come é andata

  2. Grande francesco
    Ottimo articolo

  3. Bello davvero!
    Grazie stefano

  4. pietro tabet says

    bravo scrivi molto bene 😉 i tuoi testi acchiappano ….bell’ articolo 😀

  5. Infatti…
    Mi hai lasciato incollato fino alla fine.

    Grande ?

  6. Francesca says

    Moolto bello!

  7. Grande Francesco
    Ti seguo spesso ed ho anche acquistato il tuo “produttivita immediata ”
    Speriamo bene mi sembra bello ?
    Un saluto

  8. Io già preso da tempo , molto ben fatto!

    Poi preferisco i video ai report.
    Molto più facili da seguire

    Bravo francesco
    Spesso si finisce con il voler fare cent cose ma poi non si fa mai un xxzo… scusa il termine

  9. Ottimi suggerimenti, condivisi sul mio profilo Linkedin!

  10. Ma perché non è più possibile acquistare le guide di Stefano Mini?

  11. Un capitolo di 12 pagine lo puoi dividere in 4 attività del tipo “studia 4 pagine … c’è qualquadra che non cosa …
    😛

  12. Ciao Francesco,

    Gran bell’articolo! Un’unica precisazione: Ziegarnik era una donna 🙂

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.