5 tecniche per organizzare meglio il tuo tempo e vivere bene

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere che cosa farne.

– Romano Battaglia

Impari ad apprezzare qualcosa quando non ce l’hai più.

Fra lavoro, Mindcheats e mille altre cose, sto avendo difficoltà a trovare la mia ora quotidiana per guardare un episodio di Battlestar Galactica.

Dopo i primi giorni dopo aver iniziato a lavorare passati a fregarmene bellamente della mia gestione del tempo, mi sono accorto che di questo passo non sarei neppure riuscito a scrivere i miei due articoli settimanali più newsletter. Eh no, non va bene per niente!

L’articolo che segue deriva dalla mia esperienza delle ultime settimane, a come sono pian piano riuscito a incastrare tutto quello che devo (e voglio) fare nell’arco della giornata. 5 tecniche che ti torneranno molto utili se vuoi fare più cose contemporaneamente!

1 – Fai un piano

Sai qual è uno dei più grandi pericoli quando hai tanti impegni diversi? Di accavallarli. Ti trovi a dover fare due cose insieme, e ti chiedi perché non hai il dono dell’obiquità.

Per evitare questo problema, devi prendere un calendario e segnare tutti i tuoi impegni.

Puoi usare il classico cartaceo, io mi trovo bene con uno online (Google Calendar), scegli tu. L’importante è tenerlo sempre con te e aggiornarlo con qualsiasi cosa occupi il tuo tempo. Consiglio: includi ogni tanto anche quanche momento di relax!

2 – Multitasking

Il multitasking fa male, l’ho già detto e lo ripeto. Ma ci sono alcune attività che prendono tempo senza richiederti di pensare, e allora puoi fare più cose in una.

Ad esempio, quando sono sul bus ho preso l’abitudine di sonnecchiare. Non ho più tempo di fare il sonno polifasico come si deve, quindi ho ripiegato su questa strategia. Riposando per quei 40 minuti bonus al giorno posso dormire meno di notte, il che mi dà più tempo per fare tutto il resto.

Altro esempio? Fare colazione e rispondere alle email di Mindcheats.

3 – Ottimizza

Le tue attività potrebbero richiedere molto meno tempo di quello che pensi. In tutto quello che fai, non sei efficace al 100%.

Questo è un retaggio dai tuoi anni passati, quando potevi prendertela relativamente con calma visto che di tempo ne avevi da sprecare. Questa abitudine è rimasta, e adesso sta pregiudicando il tempo che puoi dedicare a te stesso.

Fai un’attenta analisi di quello che fai, e di come lo fai. Troverai sicuramente il modo per aumentare la tua efficacia.

Una tecnica semplice che puoi utilizzare è quella proposta da Efficacemente.com, la legge di Parkinson.

4 – Semplifica

Ti ricordi il mio articolo sul Principio di Pareto? Il 70% dei risultati si ottengono nel 30% del tempo, il resto sono dettagli.

Fai attenzione quando scegli di lavorare su qualcosa fino alla perfezione, perché è dannatamente inefficace. Se hai poco tempo per fare tutto, meglio fermarsi a quel 70%.

Anche qui un esempio pratico: hai notato che i miei articoli sono un po’ più corti ultimamente? A dire la verità, spero di no. Significa che ho tagliato nei punti giusti.

Ho cercato di ridurre i fronzoli e di arrivare subito al punto, in modo da risparmiare un po’ di tempo da usare per dell’altro. Stessi contenuti, ma con una presentazione meno pomposa e più efficace.

Oltre a questo, devi imparare a semplificare tutta la tua vita.

La vita è semplice, sei tu che te la vuoi complicare inutilmente. Gli italiani, poi, ho notato che hanno la curiosa abitudine di complicare qualsiasi cosa.

Nuota un po’ controcorrente e renditi le cose più semplici, tanto per cambiare.

5 – La tecnica della lima

Ma potrei chiamarla pure tecnica del criceto. Questo è il nome creativo che ho dato ad una strategia semplice ed efficace.

In una giornata ci sono 24 ore, che se ci pensi non sono poche. Ti basta “limare” un po’ di tempo da questa attività, un po’ da quell’altra, e fai presto a trovare un’ora di tempo bonus.

Fai una lista di quello che devi fare domani, guarda come si incastrano i tempi. Poi togli 10 minuti da qualsiasi cosa. Che vuoi che siano, sono 10 minuti! Però vedrai che alla fine ti troverai con del tempo in più.

Conclusione

Per ottimizzare il tempo, ora hai 5 strumenti efficaci:

  1. Fai un piano
  2. Utilizza il multitasking (con moderazione)
  3. Ottimizza
  4. Semplifica
  5. Usa la tecnica della lima

Questi consigli si applicano bene a qualsiasi situazione, a qualsiasi età. Unico requisito: essere effettivamente occupati!

E no, non è così banale.

Potresti essere un finto occupato, ti sembra di avere poco tempo perché ne sprechi tanto. Per questo il primo punto è “fare un piano”. Potresti accorgerti che hai più tempo di quello che pensavi, o che stai buttando via pomeriggi interi a non fare nulla.

Se hai questa sensazione, non passare al punto 2. Prima riempi il calendario, poi potrai pensare a come ottimizzare i tempi!

Comments

  1. Anonimo says:

    Avevo bisogno di qualche consiglio vedrò se riuscirò a migliorare la mia situazione!

  2. questo è un articolo valido!

    • Stefano says:

      Grazie Pietro. 🙂

    • ….. E di nuovo buongiorno.
      Eh, avevo provato a “pianificare” le giornate facendo un programma di tre giorni da aggiornare ogni fine giornata. Ebbene, funziona.
      Devo solo riprendere questa sana e pratica abitudine perché a mio parere, quello scrivendolo acquista concretezza.
      Grazie, mi sono stampata anche questo articolo.

  3. grazie mille , penso davvero che ho trovato i consigli giusti !

  4. Diana V says:

    Articolo interessante, bisogna assolutamente organizzarsi al meglio in ogni modo possibile per rendere più semplici anche le attività più complicate, però senza stressarci, il cervello umano ha il suo limite! A proposito del riorganizzarsi al meglio, ho letto un articolo su Focus di questo mese sulla “Mente Organizzata” interessante capire come il cervello affronta il multitasking e come organizzarsi, se siete ansiosi e smaniate per l’organizzazione delle cose, ve lo consiglio.

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.