12 abitudini che ti porteranno al successo

Se fossi di fronte a Bill Gates, cosa gli chederesti?

Non il nome del suo gatto, non la sua birra preferita, non il colore del suo divano. Gli chederesti come ha fatto a raggiungere il successo.

E se avessi di fronte 149 Bill Gates, quanta conoscenza pensi che potresti accumulare con questa semplice domanda?

Questo lavoro l’ha già svolto per te Danny, amministratore di Firepole Marketing. In un sondaggio che ha coinvolto ben 149 imprenditori, è arrivato a individuare le 12 caratteristiche fondamentali per chi vuole avere successo.

Lo studio è dettagliato e interessante come piace a me, quindi ecco un elenco ti abitudini che ti porteranno al successo. In qualsiasi campo.

Come raggiungere il successo

1 –  Quando lavori, elimina le distrazioni

Te l’ho già detto, ricordi o te ne sei dimenticato? 😛 Il multitasking fa male.

Se fai qualcosa di impegnativo, non disperdere le tue energie a fare dell’altro. Questo significa che l’ambiente di lavoro (o di studio) deve essere pulito ed essenziale. Stacca la connessione a internet, spegni il telefono e la televisione, togli la musica. Sono tutte cose che ti distraggono.

Ma il diavolo tentatore è sempre dietro l’angolo. Facebook è lì a portata di click.

Già solo tentare di resistere alla tentazione di andare a controllare le email richiede uno sforzo mentale che ti distrae dal tuo compito. Per questo devi creare un ambiente privo di distrazioni.

Senza computer a portata di mano, non ci penserai nemmeno più e potrai finalmente dedicarti alle tue attività come si deve.

2 – Appena ti svegli, svolgi prima di tutto il compito più importante

In altre parole, non procrastinare! Io ho imparato l’abitudine di fare le cose più importanti prima di pranzo, perché è il momento in cui mi sento più attivo e produttivo. La maggior parte degli articoli nell’ultimo mese li ho scritti prima delle 9 di mattina.

Il momento giusto per fare le cose importanti è adesso. Non dopo, non domani. Adesso.

Fidati che se rimandi, non lo farai solo una volta. Sei tentato a credere che dopo sarai più motivato, ma non è così. Gli stessi freni che hai adesso li avrai anche domani, e dopo domani, e il giorno seguente ancora.

“Se oggi non stai vivendo il tuo sogno, significa che ieri hai rimandato a domani.”

3 – Organizza il tuo ambiente di lavoro per la massima produttività

Un buon ambiente di lavoro fa la differenza, almeno questo dicono quelli che hanno avuto più successo di me!

Trova il tuo spazio preferito, e trasformalo in un luogo che massimizza la tua produttività. Tieni tutto quello che ti serve a portata di mano, e nient’altro.

Se aggiungi roba inutile, non farai altro che creare rumore di fondo che ti distrae dal tuo lavoro (ricordi il punto 1?) e abbassa la tua produttività.

Inoltre ti consiglio di ritagliarti uno spazio di lavoro, e usarlo solo per quello. Se mischi lavoro e relax nello stesso posto, il tuo cervello farà confusione.

Mantieni anche solo quel metro quadrati di spazio dove vuoi essere sempre al massimo, e non vuoi farti distrarre da nulla. In questo modo creerai un’ancora nel tuo cervello, ed entrerai nella giusta mentalità con il solo atto di sederti su quella specifica sedia.

4 – Poniti dei limiti temporali e rispettali

Il tuo cervello non vuole fare fatica, e prenderà tutto il tempo che ha a disposizione per svolgere un compito. Per questo, se non metti dei paletti temporali ben definiti, continuerai a rimandare all’infinito.

La tua mente vuole essere precisa e matematica. Se vuoi arrivare a vivere il tuo sogno, devi darti da fare adesso. Devi rispettare delle scadenze.

Facile quando hai un capo (o un professore) che le mette per te. Più difficile invece portele da solo, perché ti servirà una grande forza di volontà. Crea e mantieni la buona abitudine di rispettare te stesso e le promesse che ti fai, comprese le scadenze.

Vuoi un consiglio? Poni una scadenza vicina nel tempo, anche se pensi di non potercela fare. Non sottovalutare le tue capacità!

5 – Pianifica la giornata in anticipo

Se c’è una cosa che ho imparato nelle noiose lezioni di economia all’università, è che senza un piano dettagliato un’azienda non ha speranza di sopravvivere.

Questo vale anche per te.

Se non pianifichi, il tuo sogno morirà.

Pianifica a lungo termine con delle scadenze generali (nel punto 4), ma pianifica anche il tuo tempo giorno per giorno. Per questo ti consiglio di usare un calendario: io mi trovo bene con Google Calendar, ma anche un pezzo di carta e penna va bene.

Tieni sempre traccia dei tuoi impegni inderogabili, e pianifica il resto delle tue attività di conseguenza. Trova un piano che ti permetta di fare tutto quello che devi fare, e non dimenticare di concederti anche qualche pausa!

6 – Pianifica attività correlate al tuo obiettivo

Per raggiungere il successo, devi crescere e migliorare.

Ma non devi farlo a caso. Nel mondo ci sono così tante cose da sapere, che finiresti per perderti.

Con le tue grandi doti di pianificatore, sai adesso che devi fare un piano. Non dimenticare mai di investire un po’ del tuo tempo nella crescita personale, e con questo non intendo leggere Mindcheats tutti i giorni!

Trova un’attività correlata al tuo sogno, qualcosa che ti porti più vicino a raggiungere l’obiettivo.

Un esempio pratico? Il mio grande obiettivo richiede un fisico in forma perfetta. Per questo ho perso 25 kg in 6 mesi, ho iniziato ad andare in palestra e a correre a giorni alterni.

Queste attività non solo mi danno evidenti benefici in termini di salute, ma mi portano anche più vicino all’obiettivo.

7 – Scrivi gli obiettivi, e usali per creare un piano

Gli obiettivi sono i grandi compiti da portare a termine in un mese o in un anno, i piani invece possono essere completati in una settimana.

Scriviti gli obiettivi in grande, e appendili dove puoi sempre vederli. Rileggili spesso, e utilizzali per creare il tuo piano giornaliero e settimanale.

Sì, molti di questi consigli prevedono l’utilizzo di una pianificazione di qualche tipo. Si vede che il sondaggio è stato condotto fra imprenditori di successo? 😛

8 – Trova sempre un perché a quello che fai

“Perché” è una parola potentissima. Se dai al tuo cervello una ragione per fare qualcosa, sarà molto più focalizzato sull’obiettivo. Questo può anche essere utile nella persuasione, anche verso te stesso.

Fai qualcosa non perché ti è stato detto o perché credi in qualche beneficio vago e generale. Sii specifico, alla mente piacerà.

Tu non vuoi diventare ricco perché i soldi fanno la felicità, ma perché vuoi la bellissima Dodge Viper ACR.

9 – Quando sei impegnato, impara a dire di no

Okay, hai un cuore tenero e gentile, non ti piace dire di no alle persone. Ma quando proprio non ce la fai, pensa prima ai tuoi sogni. Poi a quelli degli altri.

Recentemente io di tempo non ne ho molto. Qualche settimana fa Mauro, amministratore di SeduzioneEfficace (ha anche scritto un guest post su Mindcheats) mi ha chiesto di dargli un parere sul suo nuovo ebook.

Ora, a me sarebbe piaciuto dargli una mano, ma ho guardato il mio calendario e ho visto che non avevo tempo per leggerlo. Quindi gli ho detto: se vuoi puoi inviarmelo, ma non ti assicuro niente. Infatti ad oggi ancora non ho aperto il file.

È brutto da dire, ma quando il tempo è poco devi capire quali sono le tue priorità e focalizzarti solo su quelle.

Ti consiglio di mantenere sempre una scaletta scritta nella quale inserire, in ordine di importanza, tutti gli impegni. Se non hai tempo per fare tutto, sai già che dovrai eliminare prima quelli in fondo.

10 – Trova un mentore

Da solo puoi fare qualsiasi cosa. Con un mentore puoi farlo dieci volte più velocemente.

Trova qualcuno che ha già coronato il suo sogno, meglio se è qualcosa di simile al tuo. Fatti spiegare come c’è riuscito, e impara quello che puoi da lui.

Attenzione, questo non significa copiare spudoratamente.

Devi trovare la tua strada personale verso il successo. Quello che devi ereditare è il mindset, l’atteggiamento mentale verso la vita e i problemi che dovrai affrontare per raggiungere l’obiettivo.

11 – Fai qualche attività rilassante

Non puoi farcela a resistere alla pressione, se non ti concedi qualche momento di tranquillità.

Pensi di dover lavorare come un pazzo da mattina a sera per avere successo? Ecco, ripensaci.

Magari con una volontà smisurata puoi anche farcela, e poi? Rimani stressato a vita? No grazie, non fa per me.

Io preferisco prendermela con calma. Ho il mio ritmo, ogni giorno miglioro, ma sempre con tranquillità.

Ogni giorno mi concedo sempre qualche ora di relax, metto su un bel film, ascolto della buona musica sul divano, mi bevo una birra di qualità. Sono questi i piccoli piaceri della vita che mi fanno sentire bene.

12 – Fai esercizio fisico

Senza dell’attività quotidiana mi sento uno zombi. Non riesco a fare niente, mi sento stanco, come se avessi già un piede nella fossa.

Ogni due giorni vado in palestra, ma anche quando non mi alleno faccio sempre del movimento. Cammino, esco di casa, bastano anche degli esercizi di respirazione.

Il corpo umano è fatto per muoversi. Se non lo fa, sopravvive a stento. Un po’ di sana attività fisica ringiovanisce il corpo e il cervello.

Fai sport almeno due o tre volte a settimana, e la tua vita migliorerà. E sarà anche un po’ più lunga, che male non fa.

Conclusione

Una buona pianificazione, uno stile di vita sano e un atteggiamento positivo verso il mondo sono le caratteristiche essenziali per avere successo.

Questo non lo dico io, ma 149 imprenditori che sanno il fatto loro.

E ora, una domanda: quali sono le abitudini che ti hanno maggiormente aiutato a raggiungere il tuo obiettivo? Quali invece, guardando questa lista, ti sembrano inutili? Fammelo sapere nei commenti! 🙂

Comments

  1. mindwhile says:

    sono mesi e mesi che leggo articoli come questo (sul tuo blog e su altri) ma alla fine quando inizio a mettere in pratica va a finire che abbandono sempre!
    Ho deciso di fare un po’ di dieta mediatica, applicando solo queste 12 regole senza imbottirmi inutilmente di altre informazioni perché tanto ne ho immagazzinate già abbastanza 🙂

    ottimo articolo, un must have per mindcheats

  2. Ciao caro, bell’articolo, condivido con i miei.

    P.S. Occhio che c’è un refuso in un titolo… “svoilgi” 🙂

  3. Articolo molto interessante che io condivido nella maggior parte dei punti..purtroppo però ho riscontrato molta difficoltà nel pianificare e programmare un obiettivo, non avendo le capacità che magari una persona inserita nel mondo imprenditoriale ha..se posso permettermi, te che mi consiglieresti di fare? Sapresti suggerirmi qualche lettura sul goal setting (possibilmente in italiano)? Ciao ciao

    • Stefano says:

      Potrei rimandarti a qualche lettura sull’economia, ma sono testi così pallosi che non li si finiscono nemmeno con tutta la volontà del mondo!

      La cosa che ti consglio di fare, se non sai come pianificare un obiettivo, è di spezzettarlo in piccoli passi. Dopo qualche giorno capirai se ti sei sopravvalutato o sottovalutato, e potrai aggiustare il tiro senza fatica. Ti consiglio anche questo articolo: http://www.iltuocoach.com/pianifica-obiettivi-intelligenti-2/

  4. Che post spettacolare!

    Non ero a conoscenza di questo sondaggio, e mi fà tanto piacere vedere che ne sto mettendo in pratica già una buona parte. 🙂

    Quelli che adoro tra tutti questi sono il numero 5 ed il numero 8!

    Quelli da migliorare?….il numero 12!!!…ma ci sto lavorando! 🙂

    ciao Stefano!!

    • Stefano says:

      E io sono felice di aver menzionato quasi tutti questi punti in qualche articolo precedente. Significa che sono sulla giusta strada! 😛

      Non dimenticare l’esercizio fisico, può sembrare una perdita di tempo ma aiuta il cervello a rimanere attivo e ossigenato a puntino.

  5. Complimenti per l’articolo, sempre molto chiaro e preciso. Forse così riuscirò a raggiungere più facilmente i miei obiettivi…. Grazie!!! 😉

    • Stefano says:

      Ciao Massi! Dipende. Se hai già fatto qualcosa per implementare una di queste nuove abitudini sei a buon punto. Quali sono i tuoi obiettivi? 😉

      • Allora i miei obiettivi, a breve termine, per adesso sono: smettere di fumare, e mettere su qualche chilo e magari fare un bel fisico.
        Diciamo che già stavo cercando il modo per realizzare questi semplici obiettivi, ma con questi consigli credo proprio che ci riuscirò!!! 😉

        • Stefano says:

          Sei già a metà strada: smettendo di fumare è facile mettere su qualche chilo! 😀

          Ed è quello che ti consiglio di fare. Io continuo ad affermare che è molto difficile smettere con una cattiva abitudine senza sostituirla con un’altra, magari più salutare. Visto che il fumo di aspetti positivi non ne ha, qualsiasi sostituzione va bene. Meglio se simile.

          La sigaretta è un piacere che ha un’origine orale, ossia mettere qualcosa in bocca. L’ovvia sostituzione è il mangiare. Ma già che ci sei, non fiondarti sul primo gelato al cioccolato che trovi.

          Se ti piace la frutta, sei a posto: imbottisciti di tutto quello che vuoi finché lo stimolo di fumare non c’è più. Consiglio l’uva, che è pratica e buonissima!

          Se la frutta non ti fa impazzire, scegli qualsiasi altro alimento che sia veloce da mangiare, pratico da trasportare e possibilmente non troppo nocivo. Caramelle senza zucchero, tic tac, cose così. Poi pian piano elimini pure quelle.

          Sempre piccoli passi, i grandi cambiamenti lasciali ai film! 😉

          • Grazie tante dei consigli 😉 non capisco come fai a seguirci tutti e cosi bene, con tutti gli impegni che hai, posso solo dirti che sei un grande, miglioro sempre di più leggendo i tuoi articoli…. infatti un grazie mi sembra troppo riduttivo!!! 😀

          • Stefano says:

            Non è così difficile, dopo un po’ ci si prende la mano! Basta saper gestire il tempo decentemente. Ok io ancora non riesco a farlo come vorrei, ma almeno riesco a rispondere a tutti sia qui che via email. 😉

  6. Mi piaciono tanto gli articoli di questo scrittore.. Tante cose non sono nuove, ma ci fa ricordare di nuove le cose fondamentali per raggiungere la sodisfazzione di se stessi. Grazie :))))

    • Stefano says:

      Addirittura scrittore. 😀

      Ripetere (e rileggere) aiuta il tuo inconscio a focalizzarsi meglio su quei pochi punti fondamentali che ti servono per migliorare. In più, se senti le cose da cinquanta persone diverse che hanno fonti diverse, magari inizi a pensare che non sono quattro cavolate sparate al vento. 😛

  7. Tutto condivisibile !
    Sono un sostenitore del multitasking informatico e quindi strumentale ma accerrimo nemico di quello mentale.
    Alla prossima.

  8. Ciao Stefano! potresti scrivere magari un articolo sul pensiero laterale… secondo me è un argomento che ti piacerà molto!

Trackbacks

  1. […] Perdi un’occasione per avere successo; […]

  2. […] qui, il passo per creare nuove abitudini per il successo è […]

  3. […] Questo mito non solo è una barzelletta per i neurologi di tutto il mondo, ma è impossibile anche solo risalirne all’origine: una tesi è che viene da un’interpretazione sbagliata della frase di William James, psicologo: “stiamo usando solo una piccola parte delle potenzialità del nostro cervello.” Più probabilmente si stava riferendo a cose come questa. […]

  4. […] un’occasione unica per sviluppare l’abitudine al successo. Devi programmare il cervello ad uscire, a parlare lingue diverse, a cercare occasioni che passano […]

  5. […] Un po’ come ho fatto settimana scorsa con i 12 consigli per avere successo. […]

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.