Intervista a Raffaele Ciruolo

Oggi si continua con un’altra intervista molto interessante a Raffaele Ciruolo, amministratore de L’angolo del personal coaching e punto di riferimento quando si parla di miglioramento personale e coaching. Ciò che più apprezzo di Raffaele è la sua apertura e il suo spirito di condivisione: proprio come me pensa che condividere la conoscenza sia il modo migliore migliorare! Buona lettura. 🙂

Stefano: Ciao Raffaele! Prima di tuffarci nell’intervista vera e propria, dicci un po’ di te: hai studiato farmacia all’università, in che modo ti sei avvicinato alla crescita personale?

Raffaele: In realtà la mia grande passione per lo sviluppo personale nasce ancora prima dell’università: quando frequentavo il liceo scientifico lessi il libro “La soluzione del problema vita” di Dario Bernazza, il primo autore che mi ha ispirato e che ho anche conosciuto qualche anno dopo. Recentemente è stato pubblicato da Bruno Editore in formato e-book il suo classico best seller “O si Domina o si è Dominati”.

Poi, durante gli studi universitari, in un periodo in cui ero molto stressato per il difficilissimo esame di anatomia che stavo preparando, in una libreria mi colpì un libro di Dale Carnegie: Come vincere lo stress e cominciare a vivere. Poco dopo mi sono appassionato particolarmente alla lettura del primo libro del grande Anthony Robbins (che allora era ancora poco conosciuto in Italia): “Come Ottenere il Meglio da Sé e dagli Altri”.

Da allora ho sempre continuato a leggere moltissimi libri (e, negli ultimi anni, anche e-book) ed ho frequentato parecchi corsi dal vivo e on line perché la crescita personale nel suo insieme è un metodo validissimo per rendermi una persona migliore, ovvero una persona in grado di sfruttare tutte le proprie potenzialità. Infine ho sentito il bisogno di aiutare anche gli altri e così mi sono avvicinato soprattutto al personal coaching ed alla PNL (programmazione neurolinguistica). Ma di questo ne parleremo dopo 🙂 .

Stefano: Ho avuto modo di vedere che conosci moltissimi siti di crescita personale, e tu stesso gestisci o collabori a più di un portale. Ci puoi descrivere un po’ la tua “carriera” nel mondo della crescita personale?

Raffaele: Ho cominciato a “fare sul serio” circa quattro anni e mezzo fa, quando ho frequentato il “Motivation day” con Max Formisano e Raffaele Galasso, ma soprattutto il PNL practitioner e il Coaching Master Cycle (con Giovanna Giuffredi, ex vicepresidente della Federazione Italiana Coach, l’attuale ICF Italia).

Infatti mi ero reso conto di aver commesso il grave errore di accumulare troppe nozioni teoriche senza applicarle concretamente nella mia vita: l’unico modo per rimediare era frequentare anche corsi dal vivo ed affidarmi alla guida di esperti coach e mentori. E così ho fatto perché non basta sapere, bisogna anche AGIRE!

Stefano: Una cosa che mi ha molto colpito è che sulla tua pagina di Facebook pubblichi moltissimi link ad articoli sulla crescita personale, e tutti da siti diversi. Fra tutti questi siti, qual è quello che secondo te propone i contenuti di maggiore qualità? Escludendo Mindcheats, ovviamente! 😉

Raffaele: Naturalmente non posso citare un singolo sito perché ce ne sono tanti che offrono contenuti di grande qualità. Io collaboro con Successo Mentale Positivo SMP e con http://ecletticamente.com.

Seguo moltissimi siti (ovviamente anche il tuo 😉 ) e ne cito solo alcuni, tanto per dare un’idea dei miei gusti (gli altri potete leggerli nella colonna di destra del mio blog sotto la voce “Links utili”):

Stefano: Come sei arrivato a creare un blog sulla crescita personale? Cos’è che ti ha fatto decidere a farlo?

Raffaele: La molla decisiva è scattata mentre seguivo un percorso di coaching on line con Vincenzo Lembo. Ogni mese era dedicato ad un argomento diverso e, tra le “azioni da compiere” del corso di internet marketing c’era proprio: “creare un blog”.

Era arrivato il momento di esternare ciò che avevo imparato ed ho deciso di canalizzare tutte le mie conoscenze e le mie energie in uno strumento che potesse arrivare ad un pubblico vastissimo: la cosa più utile ed immediata era creare un blog su coaching, PNL (programmazione neurolinguistica) e sviluppo personale.

Nel mio blog mi piace accompagnare i miei lettori alla scoperta della crescita personale.

Stefano: Scrivi sulla tua pagina che ti occupi sia di coaching che di crescita personale: che differenza c’è fra queste due discipline, se ce n’è alcuna?

Raffaele: In parole povere la crescita personale è un mezzo per migliorare se stessi, mentre il coaching è un metodo per aiutare i clienti (coachee) a crescere, a dare il meglio di sé ed a migliorare le proprie performance nella vita privata (personal coaching o life coaching) o nella carriera professionale (business coaching).

Nel momento in cui tu non disponi dei mezzi e della disciplina giusta interviene il coach che ti guida e ti imposta la direzione da seguire, ti accompagna in un percorso che altrimenti potrebbe essere troppo vasto e dispersivo per una persona alle prime armi. Il coaching è un faro che ti indica la strada da percorrere per arrivare a raggiungere gli obiettivi più importanti per te, senza perdere il focus.

Stefano: La crescita personale ha tantissime definizioni ed interpretazioni diverse: come la descriveresti tu, e qual è secondo te il suo obiettivo più importante?

Raffaele: La crescita personale è una disciplina che aiuta l’individuo a trasformare le credenze limitanti in convinzioni potenzianti e gli permette di modificare la sua visione della realtà, sostituendola con una visione più ottimistica e funzionale.

L’obiettivo principale dello sviluppo personale è di aiutarti a diventare un individuo felice, realizzato ed in grado di sfruttare potenzialità e risorse che altrimenti rischierebbero di rimanere latenti per tutta la vita.

Stefano: Bene, siamo già giunti all’ultima domanda: se potessi dare un solo consiglio a qualcuno che si avvicina per la prima volta al mondo della crescita personale, quale sarebbe?

Raffaele: AGISCI ADESSO! Comincia subito a compiere il primo passo concreto per muoverti nella direzione che ti porterà a realizzare i tuoi obiettivi più importanti per te. Non a caso le due “frasi guida” del mio blog sono le seguenti:

“Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano, e se non le trovano LE CREANO”. (G.B. Shaw)

“Non basta sapere cosa fare. DEVI FARE QUELLO CHE SAI”.

Un caro saluto.

Raffaele Ciruolo

Personal coach, PNL practitioner e grande appassionato di sviluppo personale a 360 gradi

Comments

  1. Ciao Stefano,

    ho letto con piacere l’intervista a Raffaele che conosco e stimo moltissimo.
    Raffaele è davvero in continua evoluzione. Sperimenta e legge continuamente tecniche nuove che apprende dalla continua formazione.. Per questo io mi auguro che possa presto “donarci” il risultato della sua esperienza.

    Spero che il 2012 sia l’anno giusto!

    Complimenti ancora,
    Mirko

  2. Raffaele è veramente una bella persona. Lo stimo moltissimo! E sono sicura che avrà molto da insegnarmi! Che bella questa intervista!!! 🙂

  3. Questa intervista puo’ solo dare conferme aggiuntive alla professionalità e serietà di Raffaele che stimo ed apprezzo molto.

  4. Alessandro says:

    Stimo e apprezzo molto gli articoli del blog di Raffaele, riesce sempre ad essere “eclettico” nel vero senso della parola…Consiglio di leggere il suo blog
    veramente istruttivo…

  5. Ciao Stefano che ne pensi di intervistare anche Danny Z di iperMind.com?

    Saluti 🙂

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.