Sei indeciso? Tira la moneta magica!

Quest’oggi voglio parlarti di un metodo che ho scoperto anni fa, e che tutt’ora utilizzo quando sono indeciso fra due alternative: la moneta magica! Visto che si tratta di qualcosa che ho trovato e sperimentato personalmente, premetto che non posso garantire l’assoluta scientificità del metodo. Ma alla fine Mindcheats è anche questo, uno spazio dove condivido le mie esperienze personali. 🙂

tiro moneta

Spesso quando siamo indecisi fra due alternative con simili benefici, la scelta ci blocca. Fin qui nulla di strano: è stato dimostrato da diversi esperimenti che più è vasta la scelta e maggiore è il rischio di bloccarsi e non fare niente. Per la paura di fare la scelta sbagliata si preferisce rimanere fermi, e magari perdere un’occasione.

In realtà c’è una tecnica molto semplice per uscire da questa situazione di stallo: forzarsi a prendere una decisione. Non importa che sia giusta o sbagliata, l’importante è fare qualcosa!

Qui che entra in gioco la moneta magica, assumendo che la scelta sia ristretta fra due alternative (se sono di più puoi usare un dado): “se esce testa faccio questo, se esce croce faccio quest’altro”. Insomma, affida la scelta al caso. Ora tira la moneta, osserva il risultato e mettiti in azione!

Okay, molto bello, ma se tutto si risolve così dov’è la magia? Te lo dico io: a volte farai esattamente il contrario di quanto ti dice la moneta. E lo farai perché avrai capito qual è l’alternativa migliore per te.

Magia! In realtà, ovviamente, è solo un trucco. Come ti ho detto sopra, più sono le alternative a disposizione e più sono le possibilità di rimanere per sempre indecisi. Quando devi scegliere fra due elementi le alternative non sono due, bensì tre: l’alternativa A, l’alternativa B e l’attesa. Attendere e non fare niente è anch’essa un’opzione, e quando non ci sono evidenti vantaggi fra le due ulteriori alternative, il cervello sceglie sempre quella.

La moneta magica non fa altro che cancellare questo terzo elemento, e lascia solamente due variabili: le opzioni A e B appunto. Eliminando la scelta più confortevole per il cervello (l’attesa) costringerai la tua mente a prendere una posizione netta verso una o l’altra. Affidare al caso la scelta di quale delle due opzioni preferire è solo una scusa per mettere in moto l’azione. Una volta fatto il primo passo, tutto il resto verrà da sé.

Dal momento che guardi il risultato del lancio, la tua mente si chiarirà come per magia: non importa quale sia il verdetto del fato, tu saprai sempre quale alternativa è la migliore. E se ancora non riesci a decidere, significa che le due opzioni sono effettivamente equivalenti: a questo punto segui fiducioso la moneta!

Utilizzo la mia moneta magica ogni qual volta non riesco a prendere una decisione razionale, e rischio che l’indecisione mi blocchi. Anche se adesso l’intero procedimento può suonare strano, ti invito a provare: alla fine non costa nulla, e scoprirai che per chiarirti le idee bastano pochi secondi e un semplice trucchetto mentale.

Comments

  1. A volte è davvero utile applicare questo consiglio.. quando la mancanza di dati a disposizione impedisce di fare scelte ben calibrate..e semplicemente non c’è il tempo di aspettare.
    Stavo soppesando da ore due diverse strategie da seguire, cercando di valutarne sempre meglio pregi e difetti, ma senza riuscire a raggiungere una visione sufficientemente completa dei possibili sviluppi; il tempo stringeva e, stanco di questa continua ricerca, mi son distolto dai quei temi per un po’ e ho letto le e-mail.. – (spesso staccare la spina per un attimo e dedicarsi ad altro consente di spezzare il circolo di pensieri in atto e di magari tornare poi sulla questione con nuovi punti di vista e maggiore consapevolezza) – ..ho letto le e-mail; c’era questo articolo ed ecco che la soluzione è stata trovata: lancio della moneta! All’azione..

  2. ops, nel precedente commento ho sbagliato a scrivere l’indirizzo del mio blog; in quest’ultimo è corretto

  3. davvero un consiglio simpatico 🙂
    ed anche utile: spesso tra due scelte sappiamo già quale preferiamo, ma piuttosto di essere sinceri con noi stessi, fingiamo di essere indecisi.

  4. alberto says:

    Bellissimo articolo!!
    Ma io… dove la trovo una monetina???

  5. Ho sempre usato e consigliato questo metodo: scegliere a caso e vedere come si reagisce, se si è delusi o contenti, e da quello capisci cosa fare… divertente sapere che è un “trucco” che anche qualcun altro ha scoperto! 😀

  6. Questo mi ricorda una citazione di non so chi (non la ricordo neanche a memoria ma il sunto è questo):

    “Quando sei indeciso, lancia una moneta; non tanto perché essa ti mostrerà qual è la decisione giusta da prendere, ma perché sarai tu ad avere immediatamente chiaro quale essa sia prima ancora che la moneta tocchi terra.”

    Fortunatamente non ho mai dovuto ricorrere alla moneta. So già quali sono gli obiettivi che voglio veramente: sono quelli a cui non riesco a rinunciare neanche se sulle prime mollo tutto e dò segno di resa.

    • Stefano says:

      Ogni tanto per scrupolo la moneta la uso, ora sempre meno grazie ad altre tecniche che mi fanno avere le idee chiare. Ma quando devo scegliere in quale pizzeria andare torna sempre utile. 😉

  7. Da ragazzina lo facevo spesso…. Ogni tanto uso ancora metodi simili, e quasi sempre la scelta è quella opposta, e già sai quale vorresti che uscisse appena lanciata la moneta. E io che pensavo di non essere tanto normale…..! 😛

    Certo però che anche tu Stefano….. La smetti con sti articoli interessanti?? Stamattina mi ero prefissata di leggere 3 e dico 3 e poi BASTA tuoi articoli che avevo individuato ieri sera (dopo averne letti minimo 4) e va sempre a finire che mi leggo quasi tutti i vari rimandi ad altri articoli presenti nel testo!!!! 😀 E alla fine ne ho letti 6!

    Grazie per il tuo lavoro e le tue condivisioni 🙂

Trackbacks

  1. […] è piaciuto questo articolo? Allora vieni a leggere come superare l’indecisione con la tecnica della moneta […]

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.