La timidezza non ti lascia scampo?

Poco più di una settimana fa, ho chiesto in un articolo del blog se voi lettori aveste qualche domanda o commento da fare. Per mia grande gioia, almeno qualcuno si è fatto avanti! Il primo è stato Giulioz, che in questo commento ha chiesto un metodo per superare la timidezza. In effetti come argomento lo reputo molto interessante, e spero che voi condividiate il mio punto di vista! 🙂

timidezza

Ho già parlato in passato di qualcosa di simile nel mio articolo su come ampliare la zona di comfort per vincere la vergogna, ma c’è ancora molto altro da scrivere.

Dopo aver pensato un po’ a quale fosse il metodo migliore da riportare su queste pagine, e dopo un po’ di sana ricerca, mi si è accesa una lampadina nella testa: perché non ricondurre la timidezza a qualcosa che ho già trattato su Mindcheats? E così ho fatto: perché partire da zero a “curare” la timidezza, quando ho già così tanti post che parlano di crescita personale?

E così ho trovato un paragone molto semplice che vi permetterà di risolvere la timidezza in modo più semplice, perché si tratta di affrontarla sotto una luce del tutto diversa: come un obiettivo.

Sorpresi? Dopotutto essere timidi è una condizione non molto diversa da quella dei procastinatori cronici o dei pessimisti irrecuperabili: sono tutte delle condizioni mentali negative che possono essere guarite con la stessa tecnica. Devo dire che ci ho messo un po’ a farmi venire in mente questo paragone, perché sulla rete praticamente tutti sembrano voler trattare la timidezza come qualcosa a sé stante, che necessità di tecniche apposite per essere risolta.

Niente di tutto questo: trattate la liberazione dalla timidezza come se fosse un altro obiettivo nel vostro percorso di crescita personale! Andate con la mente agli anni passati, e pensate a come avete corretto un vostro vizio o un problema del vostro carattere, o anche (più in generale) raggiunto un obiettivo che vi eravate prefissati. Bene, adesso non state facendo assolutamente nulla di diverso. Ed anzi, se seguite il mio blog avete di sicuro gli strumenti necessari per riuscirci senza problemi.

Per questo, prima di tutto, ricordatevi di smettere di procastinare: è un prerequisito necessario per qualsiasi compito! A questo punto, non vi resterà che spezzettare i vostri obiettivi per liberarvi pian piano dalla timidezza che vi accompagna ormai da troppo tempo. Non sottovalutate mai l’importanza della forza di volontà per raggiungere i vostri obiettivi, né tanto meno l’importanza dell’autoconvincimento: sconfiggere la timidezza potrebbe infatti essere una bella magagna, perché si tratta di una sensazione abbastanza forte non semplicissima da sradicare. Tuttavia, andando a leggere gli articoli che ho linkato in questo paragrafo, avete a disposizione le leve necessarie per liberarvi di questa cattiva abitudine una volta per tutte.

Sono sicuro che già adesso siete perfettamente in grado di vincere qualsiasi paura vi portiate dietro. Tuttavia, se volete approfondire l’argomento, vi consiglio questo interessante articolo di Andrea Ciraolo: come vincere la timidezza (che fra l’altro mi ha dato lo spunto per scrivere questo post).

Comments

  1. Ciao,
    anch’io tempo fa ho scritto un articolo sulla timidezza, che a mio parere vale davvero la pena di leggere! 😉 Riguarda anche la connessione tra timidezza e cervello e i vantaggi che una persona timida possiede rispetto agli altri.
    http://www.inconscio.net/superare-timidezza-con-mente-inconscia.html

    Spero possa essere utile a chi vuole veramente cambiare.
    A presto

  2. Sono veramente troppo timido 🙁
    Come fare?

Trackbacks

  1. […] amore, passione, vigore, coraggio, […]

Speak Your Mind

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.